CARONNO PERTUSELLA – Tre cucciolotti chiusi nei sacchi della spesa: li vendeva al mercato una zingara, bloccata dalla polizia locale; ora dovrà pagare una pesante sanzione e rischia anche strascichi penali.

L’episodio è avvenuto ieri mattina all’ingresso del mercato, a Caronno Pertusella: a dare l’allarme Adriano Bevelacqua, in passato attivisti di una associazione per la salvaguardia dei consumatori. Era andato a fare un sopralluogo al mercato, per verificare il rispetto delle normative vigenti in tema di commercio ambulante, e si è imbattuto nella scena: la nomade, accompagnata da un bimbo di 10 anni, che esibiva i sacchetti – di quelli di plastica che si usano per la spesa – al cui interno c’erano i cagnolini, che guaivano. Davanti a loro, un cartello che la scritta del prezzo, 50 euro ad esemplare. Bevelacqua lì vicino ha trovato una pattuglia della vigilanza urbana guidata dal commissario Domenico Laddaga. L’ufficiale è subito intervenuto, la zingara è stata bloccata e portata al comando, i cani sono stati liberati e rifocillati. Due femmini ed un maschio, sono stati portati al canile di Somma Lombardo, saranno visitati dal veterinario e poi disponibili per l’adozione. Sono dei meticci di età inferiore ai tre mesi, circostanza che in base alla legge regionale ne vieta la compravendita, e per questo la zingara – di 50 anni, cittadinanza romena ed in Italia senza dimora – è stata chiamata a pagare una multa di 1000 euro. E si sta valutando se agire anche penalmente nei suoi confronti.

 

22102014

6 Commenti

  1. Ma basta con sta gente, è più che noto ed accertato, che questi zingari rom, vivono al 95 %, di furti, rapine, spaccio, prostituzione, criminalità e microcriminalità, dove con l’inganno e la ormai ripetitiva presa in giro della volontà di integrarsi, usufruiscono pure di sussidi e incentivi per continuare a restare in città, portando paura e terrore tra i cittadini e nello stesso tempo, buttando soldi che potrebbero essere spesi per i Saronnesi, che sono sempre di più, senza casa, senza lavoro e in alcuni casi pure senza mangiare. E che cavolo….. basta, non se ne può più veramente. Nella speranza capito i veri problemi di Saronno, vi saluto e faccio tanti auguri a tutti. Ciao

Comments are closed.