SARONNO – Oltre una trentina di esponenti e simpatizzanti della Lega Nord saronnese hanno partecipato sabato pomeriggio alla manifestazione in piazza Duomo “Stop invasione”. I saronnesi erano presenti con un lungo striscione con il sole delle Alpi e il nome della città degli amaretti. In prima fila anche Elio Fagioli, il più noto leghista saronnese, salutato dai tanti esponenti del Carroccio presenti alla manifestazione.

Soddisfazione per la partecipazione saronnese ma anche per l’andamento della manifestazione è espressa da parte del segretario cittadino Davide Borghi:”E’ andato alla grande – esordisce con schiettezza – La riscossa é partita da Milano dove si sono affrontati i temi politici dell’immigrazione clandestina! A Saronno stiamo subendo le conseguenze di Mare Nostrum e delle politiche permissive della sinistra. Ad oggi la quasi totalità dei reati é compiuta da stranieri il più delle volte irregolari. Continuiamo a fare appello a quelli immigrati che onestamente si sono integrati nella nostra Saronno affinché siano i primi e condannare le politiche che il Pd con Alfano stanno intraprendendo. Se non saremo capaci di mettere un argine al l’immigrazione sfrenata saremo costretti a vivere nelle riserve!”. 

Ecco alcune immagini scattate dal militante Ayman.

4 Commenti

  1. Quando c’e’ da far baldoria la Lega Nord saronnese e’ sempre in prima fila, quando c’e’ da fare per Saronno si defila… gia’ che siete li, chiedete al vostro Maroni delucidazioni sul futuro dell’ospedale, svegliatevi.

  2. Vogliamo fare un gioco?
    Chi vuole contare:
    – il numero di gazebo in piazza a Saronno per essere vicini alla gente ed alle richieste dei cittadini
    – il numero di mozioni, interrogazioni e interpellanze dei consiglieri
    – i banchetti e presidii nelle zone più calde della città
    E poi confrontare le cifre con l’attività degli altri partiti e con l’attività dell’amministrazione?

Comments are closed.