SARONNO – Da lunedì 27 ottobre l’ufficio postale di Saronno 1, situato in Via Alessandro Manzoni, sarà temporaneamente chiuso per consentire l’esecuzione di un importante intervento di restyling che metterà a disposizione dei clienti un ufficio più funzionale, sicuro e accogliente

Nel periodo di chiusura Poste Italiane invita la clientela a rivolgersi all’ufficio di Via Varese 130, il cui personale sarà adeguatamente potenziato.
All’ufficio di Saronno Centro sarà anche possibile la riscossione dei ratei di pensione, il ritiro della corrispondenza per i casellisti e saranno disponibili i servizi dello sportello Amico (richiesta e rinnovo permessi di soggiorno, visure catastali e richieste Carte acquisti).
L’ufficio di Via Varese è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,20 alle 19,05 e il sabato dalle 8,20 alle 12,35.

Le principali novità previste riguardano l’eliminazione dei vetri divisori, l’accesso facilitato e un bancone ribassato per agevolare i disabili, la ridefinizione degli spazi interni con ampliamento dello spazio riservato al pubblico, la creazione di un’area self protetta che ospiterà una postazione ATM attiva 24 ore su 24, l’introduzione di nuove misure di sicurezza. La riapertura dell’ufficio di Saronno 1 è prevista nel mese di gennaio 2015.

Il servizio di recapito verrà svolto regolarmente anche durante il periodo di chiusura. Poste Italiane si scusa per il momentaneo disagio arrecato alla clientela.

Recentemente la posta era stata presa di mira dagli anarchici che hanno partecipato al corteo contro lo sgombero del centro sociale Telos lo scorso 27 settembre. Avevano danneggiato il Postamat, coprendo di vernice spray la tastiera e lo schermo e usando della schiuma indurente nella fessura per le tessere. Erano stati poi realizzati due vistosi graffici “ricordati di non pagare” e “ricorda di non pagare le bollette”con spray rosso sulla facciata principale.

Ecco i danni che ovviamente saranno eliminati nel corso dell’intevendo di riqualificazione

24102014