sindaco luciano porro assessore giuseppe nigro saronnoSARONNO – Riceviamo e pubblichiamo l’editoriale firmato dal sindaco Luciano Porro e dall’assessore Giuseppe Nigro pubblicato sul Saronno Sette sul tema della sicurezza.

Ci siamo sgolati, fino alla noia, nell’affermare che la sicurezza è una questione di tutti. Mai abbiamo nascosto minimizzando quanto accadeva in città e sta accadendo ancora in questi giorni. Sempre abbiamo rappresentato il tema della sicurezza e dell’ordine pubblico a Saronno alle autorità cui compete garantire la sicurezza e l’ordine pubblico. Neppure per un momento ce ne siamo lavati le mani. Al contrario ci sono forze politiche che cercano di lucrare su problemi reali per scopi politici.
Non ci stancheremo di ricordare che ” Al Ministero dell’interno è attribuita la responsabilità e la tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e, come tale, è autorità Nazionale di Pubblica Sicurezza … A livello provinciale la figura del Prefetto è caratterizzata da un duplice ruolo: egli, infatti, è preposto all’attuazione delle direttive ministeriali ed al coordinamento delle forze di polizia, ed è anche responsabile provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica” (cfr. http://www.interno.gov.it/mininterno/).

A breve il “Patto per la Sicurezza” – fortemente voluto dall’Amministrazione di Saronno, che ha trovato nel Prefetto un sensibile interlocutore – sarà in vigore. Con la Prefettura di Varese l’Amministrazione di Saronno ha sempre interloquito, perché alla città fosse dedicata l’attenzione massima. I successi che le forze dell’ordine possono vantare stanno a dimostrare che la strada è quella giusta. Altro è se le leggi sono inadeguate e un ladro violento, dopo essere stato arrestato e processato, viene scarcerato il giorno dopo.

Ma in uno stato democratico non c’è spazio per il “rondismo”, tipico di movimenti eversivi che fanno del razzismo il loro credo.

Quanto accade pressoché quotidianamente negli ultimi tempi a Saronno: violenze verso i giovani, le donne, e gli anziani, furti nelle case, danneggiamenti delle automobili, sono delitti contro le persone e la proprietà non più sopportabili. Siamo convinti e lo diciamo da tempo che gli organici delle forze dell’ordine presenti in città non sono sufficienti per fronteggiare il fenomeno che vive Saronno, città frontiera fra area metropolitana e provincia di Varese, in questa fase della sua storia.

Non si tratta di moltiplicare tipologia di forze dell’ordine. In Italia ci sono ben sette forze di polizia, cinque dello stato e due degli enti locali. Troppi! Si tratta però di garantire maggiore presenza delle forze dell’ordine in modo stabile e permanente. Il rapporto fra numero di abitanti e presenza delle forze dell’ordine è troppo modesto per contenere il gran numero di marginali, violenti, delinquenti che insistono sulla nostra città. Fare fronte alle emergenze è possibile. Sono necessari mezzi ulteriori.

Per concludere, rispondiamo alla domanda del titolo. Saronno presenta molteplici problemi, ma non possiamo rappresentare la nostra città soltanto come un luogo violento e insicuro. L’insistenza su questo tema, senza individuare soluzioni possibili, è il modo per infliggerle una ferita ancora più grande. I problemi reali dobbiamo affrontarli con misure reali, nel rispetto dei ruoli delle competenze e delle regole democratiche. Rispondendo ai bisogni dei meno fortunati e rispettando la legalità.

Per risolvere i problemi di ordine pubblico la strada maestra è quella di affidarsi alle forze delle ordine la cui presenza va potenziata. Questa è la richiesta dell’Amministrazione. Questo è quanto chiediamo di sostenere a tutte le forze politiche di maggioranza e di opposizione. Serve un’alleanza per la legalità e la sicurezza.

25 Commenti

  1. Alleluja, alla fine ci siete arrivati! Servono più forze dell’ordine a Saronno. Punto e basta!

    • VERGOGNAAAA: SE NE ACCORGONO IN PROSSIMITA’ DELLE ELEZIONI….PRIMA , COME INDICATO DALLA VICESINDACO SI ANDAVA ANCHE “IN STAZIONE DI SERA IN BICICLETTA”

  2. Dunque pensavate di stare a guardare e aspettare che la soluzione vi caschi tra le braccia?

  3. Ora finalmente ammettono che ci sono poche forze dell’ordine e che un emergenza sicurezza c’è, ora chiedono aiuto e “battono i pugni sul tavolo” del prefetto e del ministro…..poi bloccano gli Straordinari ai Vigili….inizamo a far fare ai Vigili di Saronno compiti di vera prevenzione sulla sicurezza cittadina, invece di stazionare in 5 davanti alal stazione a NON fare multe….

  4. Forse non è chiaro a lorsignori.
    A breve non ci saranno le ronde, ma la giustizia fai da te

  5. Più parlate più .. Più dimostrate incapacita… Un assessore alla sicurezza che in quattro anni non poteva fare peggio .. Un sindaco che rimarrà nella storia come peggiore di sempre…

  6. “Mai abbiamo nascosto minimizzando quanto accadeva in città e sta accadendo ancora in questi giorni.”…… semplicemente allibito!!!

    • Stavo per riportare anch’io questa affermazione: ci vuola una gran faccia di bronzo a sostenerlo ora, quando per 4 anni l’assessore all’insicurezza Nigro ha detto esattamente l’opposto.
      Si VERGOGNI!!! La situazione attuale è anche figlia del vs lassisismo.

  7. Sentire sindaco ed assessore alla sicurezza dire … ci siamo sgolati fino alla noia sulla sicurezza , mentre tutti sanno benissimo che per 4 anni e mezzo hanno sempre ignorato il problema , anzi dicendo che non era un problema , il primo pensiero è che stanno mentendo spudoratamente senza alcun ritegno e che aggravano ancor di più la loro immagine inerti oltre che bugiardi , questo è quello che sono . chi ha sbagliato paghi !!

  8. Ma tu guarda, fino a poco tempo fa Porro & Nigro proclamavano che non c’era nessuna emergenza a Saronno e che tutto era sotto controllo, adesso si svegliano e si accorgono che la situazione sta sfuggendo di mano, quindi bisogna potenziare le forze dell’ordine ?
    Dopo mesi e mesi che noi cittadini lo stiamo chiedendo e stiamo subendo di tutto ?
    L’avvicinarsi delle elezioni li ha fatti improvvisamente rinsavire ?

  9. Forse più che aumentare le forze dell’ordine servirebbero delle PENE CERTE DA SCONTARE .

  10. Mai letto comunicati così lunghi e articolati su altri temi. Diciamo che sono più pericolose le ronde di controllo che i crimini in generale. Ognuno ha le sue priorità. ..

    • Alquanto discutibile la sua affermazione…diciamo invece che ognuno ha le sue idee…per quanto mi riguarda ben vengano le ronde!

  11. Combattiamo la criminalità urbana e le occupazioni ed evitiamo le ronde cosi siamo tutti contenti…io penso che il ladro che ti punta il coltello alla gola o che ti scassina casa non guarda se sei di destra o di sinistra, commette violenza e basta perciò io stopperei subito questo tentativo di buttarla in caciara ideoligica, i crimini vanno contrastati senza se e senza ma. Nessuno vuole gli sceriffi, tal volta basta la presenza della divisa, poi le leggi son sbagliate, le pene non certe etc…pienamente d’accordo ma iniziamo con far sentire ai cittadini più sicuri…è la percezione di sicurezza che manca fra i saronnesi. Davvero qua si sta rischiando il fattaccio, quando un individuo si sente minacciato agisce di istinto e non con la ragione. Io un minimo di idee chiare ce le avrei, spingere per un posto di polizia h24, diamo ai vigili cio che chiedono a patto che inizino a fare meglio il loro lavoro, vanno formati e mandati in strada come corpo di polizia vicino al cittadino e non come messi comunali con il blocchetto per le multe

    • … concordo pienamente con te ! Ladri, rapinatori, scippatori, ecc non guardano in faccia allo schieramento politico, ti fanno del male punto e basta !
      Quello che serve a Saronno è maggiore sicurezza, maggiore presenza di FdO, lo stiamo chiedendo da anni e ci siamo sempre sentiti rispondere che “era tutto sotto controllo” e non c’era nessuna emergenza !
      Possibile che questi due si muovono solo perchè qualcuno ha proposto le ronde ?

  12. …ieri sera alle 21 cosa ci faceva l’auto di servizio dei vigili parcheggiata fra le auto dei residenti sotto i condomii alle spalle del Lupis? Ero in giro con il cane ed ho girato la zona, nessuna divisa in compenso 3 che spacciavano al buio dei palazzi a 50 mt dall’auto di sercizio….se questo è fare ordine pubblico propio non ci siamo….poi mi sbaglierò

  13. riassumendo: se nessuno avesse proposto le “ronde” Porro & C. non si sarebbe mossi ? La loro preoccupazione sono le “ronde”, non la criminalità che c’è in giro ?

  14. Senza Vergogna. …
    Ma non è questa l’Amministrazione che ha ridotto i vigili del 20%?
    Mi sono perso qualcosa?
    È sempre l’Amministrazione di prima?
    State sereni… tutto sotto controllo…… non c’è emergenza sicurezza. … Saronno non è diversa dagli altri paesi. …
    Non erano gli stessi? Già votato?

  15. Non è stato ancora chiamato in causa…quindi lo faccio io…ma Silighini cosa dice a proposito?
    Silighini sindaco!!!!
    Confido nei vari alias(anonimo, cabrini…) per ulteriore propaganda!

  16. Manca il solito commento che difende l’indifendibile, quello dell’avvocato delle cause perse RobinH. C’è poco da commentare, il sindaco del nulla e l’assessore al tutto hanno fatto l’ennesima figura di bronzo. Se stavano zitti facevano una miglior figura.

  17. “Ma in uno stato democratico non c’è spazio per il “rondismo”, tipico di movimenti eversivi che fanno del razzismo il loro credo.”
    C’è spazio per le ronde al parco Lura, c’è spazio per le ronde del controllo di vicinato, c’è spazio per le ronde degli spacciatori, c’è spazio per le ronde del racket dell’elemosina, c’è spazio per le ronde di venditori abusivi nei parcheggi.
    C’è spazio per tutte le ronde, meno quelle di cittadini che si mettono a disposizione per tamponare una mancanza istituzionale giustificata dalla mancanza di soldi.
    Soldi che ci sono per qualunque banalità passi per la mente degli amministratori.

  18. E ora faranno anche la cosiddetta “casa della solidarietà”, così anche un quartiere ancora relativamente tranquillo (molto relativamente!) diventerà la casa ed il punto di riferimento di spacciatori, nullafacenti, ladri e scippatori.
    Perchè i delinquenti non vengono messi in galera?

Comments are closed.