luca banfiSARONNO – E’ un accorato appello alle istituzioni saronnesi la prima uscita ufficiale di Luca Banfi nuovo segretario provinciale del movimento Rinascita socialista Rdl di Marco Craxi.

Un appello che viene lanciato all’indomani della seconda occupazione della palazzina di via Milano che per 5 anni, dal marzo 2009 al 10 settembre scorso, è stata la sede del centro sociale Telos.

A differenza del sindaco Luciano Porro, di Luciano Silighini Garagnani (Saronno 2015) e di Annarita Lo Russo (Dc) che si sono limitati a condannare l’occupazione dello stabile Banfi lancia un appello più articolato che riguarda “lo stato di cose nel quale versa Saronno”.

Il portavoce provinciale di Rinascita socialista non si limita a chiedersi come sia possibile che un gruppo di ragazzi abbia “la concessione per occupare qualsiasi stabile senza che gli venga fatto nulla, violando la legge su qualsiasi licenza compresa la Sia” e pone l’accento su come nella stessa città ci siano “extracomunitari che impuniti aggrediscono passanti”. Il riferimento è ad alcuni recenti fatti di cronaca come la rapina ad una 17enne nei prossimi del Santuario e a quella tentata ai danni di un 21enne ferito con un coltello.

02112011

1 commento

  1. …e ciò che significa? Ma dai su che il buon Nigro sa tutto, ha permesso tutto questo dall’alto dei suoi pluriassessorati: ne ha anche uno alla “sicurezza”! …Le risulta caro Banfi?
    Mah!
    «Carneade! Chi era costui?».

Comments are closed.