uboldo alessandro colomboUBOLDO – “Lo scorso sabato 29 novembre la lista Per Uboldo-Colombo sindaco, così come tutte le altre liste di opposizione, non ha partecipato al consiglio comunale di approvazione dell’assestamento generale al bilancio di previsione 2014-2016. Non abbiamo partecipato non per sottrarci ai nostri doveri come consiglieri di opposizione, ma per denunciare per l’ennesima volta la situazione di assoluta difficoltà in cui ci troviamo a svolgere il nostro mandato amministrativo a causa del mancato rispetto delle regole da parte di chi amministra il paese”.

Inizia così un comunicato della lista civica Per Uboldo.

Riteniamo che il nostro ruolo sia altrettanto importante di quello dello maggioranza. Il nostro compito è quello di vigilare sull’operato di chi amministra, di dare suggerimenti e anche aiuti, se necessario, nell’interesse della collettività. Dal 26 maggio 2014, giorno dell’elezione della nuova amministrazione comunale, ad oggi a Uboldo sono stati convocati dieci consigli comunali, il 3 giugno, 17 giugno, 1 luglio, 31 luglio, 5 settembre, 26 settembre, 28 ottobre, 6 novembre, 20 movembre e 29 novembre; di cui ben sette convocati “d’urgenza”. Per le convocazione dei consigli d’urgenza, “urgenza” mai motivata, i documenti sono stati forniti ai consiglieri di opposizione pochissimi giorni prima della data del consiglio comunale. Addirittura per il consiglio comunale del 29 novembre la convocazione e i relativi documenti sono pervenuti solo ventiquattro ore prima della seduta. Sappiamo benissimo che per legge entro il 30 novembre di ogni anno il Comune deve approvare l’assestamento di bilancio, ma, a maggior ragione, visto che lo si sapeva da sempre, perché aspettare solo ventiquattro ore prima a convocarlo questo benedetto consiglio?

Per il capogruppo di Per Uboldo, Alessandro Colombo “lo si poteva annunciare il 20 novembre quando è stato approvato il bilancio preventivo. Invece, si è aspettato il 28 novembre, e, per l’ennesima una volta, si è voluto prendere in giro le opposizioni. Adesso basta! Per questo motivo abbiamo anche provveduto ad informare il Prefetto di Varese. Chiediamo solo di poter svolgere regolarmente il nostro mandato amministrativo da opposizioni”.

04122014

1 commento

Comments are closed.