SARONNO – E’ entrato nel vivo negli ultimi giorni il progetto Erasmus a cui hanno aderito due seconde della scuola elementare Rodari e altre due della Ignoto Militi grazie alla collaborazione con l’Amministrazione comunale e il negozio Giocheria.

Lunedì pomeriggio alla Rodari, la scuola del quartiere Prealpi, sono arrivati le due postazioni Lego che sono stati collocate nelle classi per favorire l’apprendimento. Nel progetto è stata coinvolta anche una classe quinta che nelle ultime settimane ha utilizzato i mattoncini colorati per portare avanti diverse attività didattiche da un progetto sul bosco verticale ad uno con i piccoli di seconda dedicato all’autunno. Inoltre sono stati utilizzate le costruzioni anche per realizzare le decorazioni in vista del Natale.

“I mattoncini – spiega l’insegnante che sta seguendo il progetto – sono un materiale didattico che consente agli alunni di essere creativi e di applicare concretamente quanto appreso a lezione, sia esse una comprensione del testo oppure un esercizio di matematica. Uno strumento che ben si adattata ad un insegnamento multidisciplinare ed anche alla collaborazione con studenti di classi e di età differenti”.

Proprio come avvenuto nell’iniziativa organizzata recentemente dall’Amministrazione comunale con la “costruzione” del maxi mosaico del Santuario della Beata Vergine dei Miracoli.

Il progetto europeo prevede anche che i risultati vengano condivisi con gli altri partecipanti, tra cui classi inglese, francesi, tedesche e spagnole, su un blog http://creatingtomorrowschoolstoday.blogspot.it/

05122014