SARONNO – Lo scorso 29 e 30 novembre quattro volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri 132° nucleo di Protezione Civile Saronno hanno partecipato ad un corso sanitario di primo soccorso e trasporto sanitario semplice.

Il corso rientra in un programma di specializzazione avviato dall’Anc Lombardia che mira ad elevare sempre più il livello di preparazione degli operatori di Protezione civile dell’associazione Carabinieri il cui impegno futuro sarà ancor maggiore negli scenari di emergenze nazionali.

A tal proposito, il Nucleo di Saronno oltre alle specializzazioni già conseguite di gestione tendopoli, segreteria da campo, logistica, ricaschi idrogeologico e sicurezza sta completando anche le competenze (esclusivamente di primo soccorso) anche nel settore sanitario.

Le 2 giornate di 8 ore ciascuna si sono svolte ad Agrate Brianza al Centro polifunzionale emergenze della Protezione civile e hanno riguardato tecniche di rianimazione cardio polmonare, primo soccorso di feriti e trasporto e movimentazione in sicurezza.Oltre alla parte teorica diverse ore sono state impiegate in prove pratiche simulando molte situazioni di emergenza che potrebbero essere affrontate nella realtà. Gli istruttori, professionisti del soccorso sanitario, sono stati particolarmente attenti alle tecniche di approcio iniziali sui feriti che spesso e volentieri risultano fondamentali per la salvaguardia delle vite in pericolo.

Per conseguire l’abilitazione al primo soccorso i volontari dovranno superare una doppia sezione di esami il 20 dicembre che riguarderanno test scritti e prove pratiche davanti ad una commissione regionale. I volontari di Saronno che hanno partecipato al corso sono già abilitati all’uso del defibrillatore e alla rianimazione pediatrica con brevetti registrati presso il 118 e l’Areu.

06122014