SARONNO – Stop al consumo di prodotti indiani: a proporre di non utilizzare più riso basmati proveniente dall’India è il parlamentare saronnese Gianfranco Librandi di Scelta civica. Nodo della questione, la vicenda dei due marò italiani e del contenzioni con il Paese indiano sul futuro di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

gianfranco Librandi

Si è andati oltre ogni limite, come opportunamente sottolineato anche dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano – sbotta Librandi – E’ giunto il momento per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sulla violazione dei diritti umani che stanno subendo due cittadini italiani ed europei. L’India sta compiendo un sopruso violento. Non dobbiamo rispondere come avrebbe fatto Gandhi, in modo deciso ma non violento, ad esempio non consumando più uno dei prodotti tipici indiani, il riso basmati”. Altra proposta di Librandi quella che il Parlamento italiano scriva a tutti i Parlamenti dei Paesi dell’Onu, per sottolineare “la violazione dei diritti fondamentali dei suoi cittadini”.

Ieri l’europarlamentare saronnese Lara Comi era intervenuta all’assemblea dell’Unione europea a Strasburgo in favore dei marò.

17122014

18 Commenti

  1. Tanto per cominciare, questo potrebbe essere un primo,passo, ma non riesce nemmeno a fare solletico all’economia indiana, comunque avanti con altre idee.

  2. bravo e poi l’eni compra dall’india per 10 volte il totale import italiano agricolo dall’india

  3. Quando l’India chude i rubinetti e smette di comprarci tutta la ruffa che non riusciamo a vednere altrove vedi che ci arriva anche lui.
    Il problema siamo noi che alle urne continuiamo a votare questi signori. Purtroppo ce li meritiamo tutti

  4. O l’italia decide di diventare uno Stato serio o è meglio che si sciolga.
    Non si possono tenere due filosofie opposte per situazioni similari, ovvero:

    I soldati difendono i mercantili dall’assalto dei pirati sparando ed ammazzando: per l’italia sono innocenti.
    ( Per l’India erano dei pescatori e non dei pirati).

    Un signore spara a dei ladri che entrano in casa sua a rubare, finisce lui in galera per eccesso di legittima difesa. (Per lo Stato italiano i ladri vanno fatti andar via e poi bisogna fare denuncia).

    I due casi sono per principio identici, ma la reazione dello Stato è contraddittoria.

    Se sono innocenti i due soldati in quanto avrebbero sparato a dei pirati (ladri), allora è innocente anche chi difende casa propria dai ladri.

    Certo voi direte “ma i soldati sono autorizzati a sparare, sono l’esercito (marina)”, sono d’accordo, ma allora cosa facciamo, lasciamo i soldati a casa della gente 24/24h ?

  5. Al di là che è tutto da vedere se si tratta di omicidio o meno,in ogni caso non possono passare 3 anni senza che si inizi il processo!!

  6. Si caro Gianni, sono accusati di omicidio e checchè se ne dica non erano in acque internazionali… CAPITO TUTTI???

    • se fossero stati loro a sparare perché non hanno consentito ai nostri periti di prendere parte alla perizia balistica? detto questo detto tutto.

  7. bravo, è così che si fa, boicottiamo i film che tutti vedevano su sky, quelli di bolliwood

  8. Il Librandi ora propone
    Pesantissima sanzione:
    “Ora, India, adesso trema
    Pel gravissimo problema
    Ché a Saronno nei mercati
    Non vedrete più i basmati.
    Sarà l’India impoverita
    La sua gente immiserita.
    I marò verranno a casa
    Risolvendo la contesa”
    Ma agli indiani ha stimolato
    Solo un “riso” ineducato

  9. pasquinosaronnese sei grande ! – unisciti agli ER RETICI che non accettano prediche pataccose e sentenze sbrodolone – le tue rime sono degne di grande simpatia e incommensurabile apprezzamento – resta con noi !

  10. ora parliamo di loro ! chi ? non dei due Marò ma dei loro superiori che hanno dato ordini e preteso obbedienza – dove sono quei superiori ? – se i politici fanno come sempre L’INTERESSE DEI PARTITI e poi se la svignano, se i superiori c’erano ma tacciono, se l’informazione non dice che il governo indiano sta già facendo scontare una pena senza il verdetto di un tribunale, se gli italiani hanno a cuore il campionato di calcio e le prossime festività, SE IL RESTO DEL MONDO RIDE DI QUESTA TRAGEDIA ASSURDA, restano solo quelli come il sottoscritto che si chiedono PERCHE’ SERVIRE LO STATO ITALIANO CHE NON TUTELA I PROPRI SERVITORI IN DIVISA ? – conclusione, siamo tutti marò !

  11. È, caro Librandi, l’idea è buona e sarebbe un buon inizio di tante altre iniziative nei confronti dell’India. Peccato che al governo sono cechi e sordi…….. Ahahahahahahahahah. ……….. VERGOGNA……….

Comments are closed.