SARONNO – Missione compiuta per la Imo Robur Saronno: l’inaspettatamente sofferta vittoria del sabato sera contro il fanalino di coda Gorla Cantù consegna ai biancazzurri il matematico primo posto nel girone B della serie C del basket e con esso, ultima di andata, anche la squalificazione alla Coppa Italia, che si giocherà a marzo a Rimini.

Al palasport “Monsignor Ugo Ronchi” non c’era il pubblico delle grandi occasioni, forse in troppi a considerare solo una formalità il successo sui giovanissimi canturini, che sinora hanno vinto solo una volta. E invece ben presto Saronno si è ritrovata ad inseguire, con sempre più affanno, e con i giocatori magari a “ripassare” mentalmente gli ammonimenti infrasettimanali dell’allenatore Paolo Piazza, che aveva più volte messo in guardia a non prendere sotto gamba l’appuntamento. Il colpo di coda finale è comunque bastato, sul piatto la maggiore esperienza e così nell’ultimo quarto si è arrivati al sorpasso ed alla vittoria del Saronno, 74-69, che fa felice il presidente Ezio Vaghi. Protagonista, ancora, Gurioli con 29 punti all’attivo e “salvatore” del Saronno. Ad inizio incontro la prima edizione del “Teddy bear toss” con il lancio del pubblico sul parquet di peluche da destinare ai bimbi ricoverati nell’ospedale cittadino.

Altri risultati del sabato sera: Milano 3 Basket-Maleco Nerviano 76-54, Goodbook Manerbio-Iseo 72-66, Cocoon Lissone-Sportiva Boffalora 80-62, Piadena-Delta Line Opera 67-77, Olginate-Valceresio 66-78, Gazzada-Calolzio 85-70. Le altre partite domenica.

20122014