SARONNO – La Pallavolo Saronno deve inchinarsi al Sant’Antioco che sbanca il PalaDozio dopo due ore e mezza di autentica battaglia, concretizzando una grandissima rimonta.

buratti

Roster al completo per l’allenatore saronnese Gianni Volpicella che recupera in extremis Buratti, con Seregni confermato in posto 4 al fianco di Ballerio. In avvio di gara i sardi partono subito aggressivi volando sul 4-8 al primo time out tecnico grazie ad un Genna particolarmente ispirato; gli amaretti si schiariscono le idee al time out e con Ballerio e Rolfi rispondono ai colpi di Sant’Antioco riportando il punteggio in parità (9-9). Un attacco ed un muro di Seregni valgono il +2 (13-11) Rolfi allunga a muro (15-11), ma gli isolani spingono al servizio e con un Pasciuta pungente a muro ritrovano la parità (16-16). L’inerzia del set passa nelle mani di Rolfi e compagni quando due attacchi di Cafulli lanciano i bianco e blu (22-19) che senza affanno si aggiudicano il primo parziale per 25-20.

Sulla scia del set conquistato Saronno parte bene anche nel secondo: 3-0 con un muro di Rolfi, 6-3 con Seregni ed al time out tecnico è avanti 8-4; reazione veemente in Piazza e compagni che con un parziale di 4-0 si riportano in parità (8-8), ma un grande Buratti a muro rilancia gli amaretti (11-8) con Cafulli sempre presente in attacco (15-10). Sulle ali dell’entusiasmo Saronno allunga ancora con Rolfi (18-12) e Cafulli (20-14), ma Sant’Antioco è dura a morire e si rifa sotto grazie a Tataru (21-19); il finale premia ancora gli amaretti che spinti dal proprio pubblico non sbagliano più nulla fino al 25-22 di Cafulli.

Sul 1-1 del terzo set succede di tutto: una contestata chiamata “out” a Tataru genera lo scompiglio sul campo dei sardi, che a causa delle proteste veementi collezionano due cartellini rossi (Tataru e Pasciuta) ed un giallo-rosso che costringe il secondo allenatore a lasciare la panchina. Saronno ne approfitta volando prima sul 4-1 e poi sul 9-4 col Buratti show (un attacco e due muri per lui), ma incomprensibilmente il meccanismo in inceppa perché da qui inizia un’altra partita. I sardi con Longu in palleggio al posto di Piazza e con Thiaw al posto di Sarpong in banda trovano grinta e la voglia di rimettersi in partita ed in un attimo il punteggio torna in parità (9-9). Genna spinge i suoi e conquista un break (10-14), 3 ace consecutivi di Cafulli rimettono in corsa Saronno (14-14) con le due squadre che viaggiano punto a punto fino al 20 pari. Il finale questa volta premia Sant’Antioco che raccoglie di tutto in difesa e concretizza con Tataru ogni contrattacco conquistando meritatamente il terzo parziale (22-25).

Doccia fredda per Saronno che rientra in campo con tutta la voglia di chiudere i conti nel quarto set: Buratti e Seregni suonano la carica (5-2), due attacchi consecutivi sempre di Seregni valgono l’8-4, Cafulli da seconda linea sigla il 10-6 e Ballerio allunga il contrattacco portando il punteggio sul 13-7. Sembra tutto facile per Saronno con Rolfi sempre puntuale in cambio palla (18-11), ma come ul set precedente anche questa volta il meccanismo si inceppa: da 20-13 Saronno si trova Sant’Antioco alle costole che rimonta fino al 22-20 grazie ad una battuta che manda in tilt Verga e compagni. I sardi sono in palla e compiono il capolavoro ribaltando il punteggio e conquistando il quarto parziale sul punteggio di 23-25.

Anche nel tie break gli amaretti partono meglio portandosi sul 5-3 grazie ad una pipe di Seregni ed un attacco di Ballerio, i sardi non ci stanno a mollare sul più bello e si riportano il parità (6-6) per poi trovarsi davanti al cambio di campo (6-8).
Sant’Antioco sente in mano la gara ed allunga ancora (9-13), sull’11-14 sembra finita ma Tescaro al servizio (subentrato a Rolfi) piazza 3 ottimi servizi che annullano i match points ai sardi regalandone uno a Saronno (15-14).
Gli amaretti hanno la palla per chiudere con Ballerio, che non la sfrutta, Sant’Antioco ne approfitta completando la rimonta (15-17).

Pallavolo Saronno-Vba Olimpia Sant’Antioco 2-3
(25-20, 25-22, 22-25, 23-25, 15-17)
PALLAVOLO SARONNO: Ardu 3, Cafulli 19, Buratti 13, Rolfi 11, Ballerio 6, Seregni 12, Verga (L), Tescaro 1, Pizzolon, n.e. Cecchini, Vecchiato, Zollino (L2).
Allenatori Volpicella, Leidi.
VBA OLIMPIA: Piazza 1, Tataru 21, Sarpong 4, Genna 20, Pasciuta 14, Usai 6, Gabbanelli (L), Longu 2, Pintus, Granara, Thiaw 5. Allenatore Pasqual.

21122014