carabinieri notte pioggia strisce pedonali (1)SARONNO – Ha riportato diverse fratture la 90enne che venerdì sera è stata vittima di uno scippo in via Vicenzo Monti. Il colpo è simile, nel modus operandi, a quello messo a segno mercoledì scorso in via San Giuseppe.

Le modalità praticamente identiche e le location a poche centinaia di metri l’una dell’altra fanno pensare che gli autori siamo gli stessi. Ma torniamo all’ultimo colpo. La donna stava rincasando poco dopo le 20 quando uno scooter con a bordo due persone si è affiancato. Il passeggero si è sporto e ha tirato con forza la cinghia della borsa della donna. L’anziana non è riuscita a trattenere la borsa ed anzi è caduta malamente a terra. Mentre il ciclomotore si dileguava a tutta velocità la saronnese è stata soccorsa da alcuni passanti ed accompagnata al pronto soccorso dove le sono state riscontrate alcune fratture.

Solo un paio di settimane fa si era registrato un tentato scippo in via Don Marzorati ai danni di una ragazza in bicicletta che però era riuscita a salvare la propria borsa e pochi giorni dopo era stata derubata una 63enne milanese che stava andando in stazione a prendere il treno intorno alle 22.

22122014

8 Commenti

  1. BASTA! ma la volgiamo capire che siamo sotto assedio o no?
    ci vuole veramente l’Esercito altro! qui serve un costante pattugliamento notturno (… per non dire rastrellamento altrimenti qualucuno mi censura) con espulsione diretta a chi non risulta essere regolare. sai quanti ne trovi dopo le 20,00 in giro a Saronno di questi soggetti …. come fanno a vivere? qualcuno spaccia, qualcuno scippa altri rubano, in qualche modo devono pur mangiare …

  2. Saronno piena di delinquenza ed istituzioni incapaci di far fronte , questa la triste realtà che qualcuno non vuole ammettere , e che per troppo tempo hanno trascurato questi problemi per dedicarsi al 30 Km/ ora , alla viabilità , alla cittadinanza onoraria degli stranieri

  3. Se li trovano gli daranno la cittadinanza onoraria, che schifo di città!

  4. Ennesimo borseggio, questa volta la signora ha avuto conseguenze fisiche gravi e poteva andare peggio !
    Quando ci decidiamo a rinforzare i controlli di Polizia Locale e Carabinieri contro la criminalità ?
    Possibile che l’attenzione dell’amministrazione sia sempre e solo per divieti di sosta, piste ciclabili e 30 km/h ?

  5. Chi rapina un’anziana donna novantenne non può essere considerato una persona, ma uno squallido vigliacco indegno di essere chiamato umano.
    Rimpiango l’antico diritto romano secondo il quale un atto simile avrebbe potuto comportare la diminutio capitis maxima, rendendo il reo res nullius, ovvero cosa di nessuno, sul quale chiunque avrebbe potuto compiere azioni a suo piacimento.
    Oggi siamo diventati più “civili”, per cui questi indegni esseri sono protetti in tutte quelle realtà territoriali gestite da amministrazioni che basano il proprio consenso su uno pseudo ecologismo emozionale e su un malinteso senso di multiculturalità.
    Spero solo che l’anziana signora guarisca presto e che questi esseri, (non qualificabili nella lingua italiana in quanto presenta solamente genere maschile e femminile ma non il neutro), siano rintracciati dalle forze dell’ordine e che il magistrato di turno non consideri solamente lo scippo, anche le lesioni che sarebbero da considerare come esito di un dolo eventuale che avrebbe potuto anche causare la morte della vittima, in consideraziobne della debolezza fisiologica dell’età.

    • Complimenti per il commento,

      Mi collego solo al fatto che purtroppo siamo diventati civili, forse, anzi sicuramente troppo!

      A questo punto servirebbe solo un’ azione di sana inciviltà per rispondere ai troppi fenomeni che si manifestano a Saronno!!

      Marco

  6. Vergogna!!! Altro che pensare alla viabilita’….installate telecamere ovunque e forze dell’ordine in ogni angolo della citta’.
    Favorevole all’esercito!!
    Saronno tristezza unica!!

Comments are closed.