14092014telostaz piazza mercantiSARONNO – Dopo anni di silenzio Saronno torna ad aspettare il nuovo anno in piazza. Non è stata l’Amministrazione comunale o i commercianti a proporre un brindisi ed un momento di ritrovo per chi resterà in città ma i ragazzi del centro sociale Telos.

Orfani, dopo il doppio sgombero, del 10 settembre e del 4 novembre, della sede di via Milano 17 i giovani sono ora un centro sociale itinerante ma nonostante questo non hanno rinunciato a proporre eventi aggregativi. Dopo la festa del 24 dicembre, che tante polemiche ha suscitato per la scelta di intitolarla vigilia blasfema, i ragazzi propongono un Capodanno in piazza dei Mercanti. Un evento indubbiamente alternativo e anarchico ma comunque l’unico, ad eccezione dell’operetta con brindisi finale del Teatro Pasta, in programma in città.

Ancora una volta la promozione arriva attraverso Facebook dove i contenuti dell’appuntamento sono ben chiari: “A Capodanno non sai che fare, non hai soldi per i locali, non vuoi stare con buttafuori e robe simili? A Saronno festa grande in piazza rossa, musica per tutti i gusti, birrette, liquorini, un po’ di calorie”. La chiosa è ormai il noto slogan “fuori dal Telos saremmo dappertutto”.

(foto archivio)

30122014

6 Commenti

  1. i commercianti pagano l’associazione per promuovere anche questo tipo di iniziativa, i cittadini pagano le tasse per veder la politica perchè si organizzino anche momenti di aggregazione … non viene fatto da nessuno?
    se lo fanno loro..fanno bene!
    io pago tasse e associazione commercianti, non simpatizzo per il telos…e somatizzo!
    bravi

  2. Quando si tratta di festeggiare, tra alcool e droghe, non possono certamente mancare qui cosddetti centri sociali, come in questo caso gli ex telos, sui quali finalmente è stato calato un pietoso telos. Ahahahahahahahahah………………………….. e anche senza di loro un augurio di buon fine e di un buon inizio anno (anche se difficile) a tutti gli Italiani.

Comments are closed.