15112013 blitz municipio centri sociali (2)SARONNO – E’ all’esame della polizia locale la posizione di un 45enne saronnese che ha dato in escandescenze in Municipio. L’altro giorno alle 16 l’incontro con i responsabili dei Servizi sociali: una discussione ben presto salita di tono. Urla, poi l’uomo ha rovesciato alcuni vasi di piante e ne ha tirate un paio  contro un computer. La scena si è quindi spostata nell’atrio del Comune dove il saronnese ha proseguito a gridare, davanti a molti concittadini e diversi addetti municipali: il Comune era infatti ancora aperto al pubblico, per la giornata a “orario continuato”.

Ha rovesciato le rastrelliere con le copie del Saronno Sette, il settimanale dell’Amministrazione ed alcuni portavasi prima dell’arrivo degli agenti della vigilanza urbana che in pochi minuti hanno calmato l’uomo non nuovo a questo genere di escalation. In particolare l’uomo si è accanito contro gli assessore presenti a partire dal responsabile dei Lavori pubblici Giuseppe Nigro.

I vigili urbani stanno, con le autorità comunali, adesso vagliando la situazione per decidere se vi siano gli estremi per una denuncia a piede libero.

(foto archivio)

10012015

7 Commenti

  1. “l’uomo si è accanito contro gli assessore presenti a partire dal responsabile dei Lavori pubblici Giuseppe Nigro.”

    …comprensibile…

  2. Non avrà gradito il Saronno sette… Avete sbagliato, però: Nigro è assessore al tutto.

  3. mettere un vigile fisso ai servizi sociali invece di lasciarlo comodo in ufficio…….o una guardia giurata , mi sembra che orma le assistenti sociali sono esposte a grossi rischi per il lavoro che fanno in questo periodo di crisi e aumento di extracomunitari
    un elogio da parte mia per il loro difficile lavoro che svolgono

    • mi sembra che Lei abbia le idee confuse …. si chiamano servizi sociali perché dovrebbero “dare una mano” alle persone in difficoltà, non sono un’ufficio reclami, se ogni tanto ci passa qualche esagitato e qualche disperato è comprensibile … avere paura dei poveri e mettere una guardia è un ragionamento che può fare solo chi non conosce la parola tolleranza e solidarietà !

  4. caro CittaDino e FieroSaronnese mi permetto cortesemente di farvi notare che probabilmente non conoscete bene la realta’ lavorativa dei servizi sociali di saronno , vi posso assicurare che ci sono persone che , dopo aver buttato soldi nel gioco o nella “bella vita” pretendono, anche con questi gesti , che il comune li mantenga , c’è’ una bella diversita’ tra le persone in difficolta’ perchè hanno perso il lavoro o per malattia da quelli che hanno sperperato tutto il denaro quindi tolleranza e solidarieta’ solo a chi veramente ne ha bisogno per motivi “seri”
    FieroSaronnese ps : sono quattro anni che sono disoccupato causa fornero ma non mi passa neanche per la mente di fare certi gesti , mi arrangio e tiro la cinghia in attesa, forse, della pensione
    distinti saluti

Comments are closed.