SARONNO – Una messa alla presenza di tutte le autorità cittadine e di tanti saronnesi e un momento conviviale all’oratorio di via Roma: così questa sera il corpo di polizia locale ha celebrato San Sebastiano patrono degli agenti.

Alle 18 alla messa celebrata dal prevosto don Armando Cattaneo con il vicario della Regina Pacis don Fabio Verga e il coadiutore don Stefano Felici erano presenti tutte le autorità cittadine: da quelle civili guidate dal sindaco Luciano Porro e dal presente del consiglio comunale Augusto Airoldi a quelle militari, il comandante della compagnia dei carabinieri Giuseppe Regina, quello della tenenza della Finanza Marco Velonà con una squadra dei pompieri del distaccamento cittadino seguiti dai delegati delle associazioni d’arma. Tanti anche i sodalizi che spesso collaborano con la polizia locale che hanno voluto essere presenti dalla protezione civile alle crocerossine senza dimenticare l’associazione nazionale carabinieri.

Nella sua omelia il prevosto ha ricordato non solo “lo spirito di servizio che muove gli agenti ma anche quella dedizione e quella passione che è indispensabile per dare del proprio bene aiutando gli altri”.

L’omelia è stata l’occasione per ricordare i colleghi scomparsi Enrico Grassi e Guido Porro e soprattutto per dare il benvenuto a quattro bimbi, figli degli agenti in servizio, nati nell’ultimo anno (Sveva, Eva, Lorenzo e Lucrezia) che hanno allargato la famiglia del comando. Del resto l’attenzione del comando per le future generazione è in continua crescita come testimonia la decisione di consegnare all’offertorio sull’altare con le schede usate per l’educazione stradale.

Terminata la messa si è tenuto un piccolo momento conviviale all’oratorio in cui il sindaco Luciano Porro ha dichiarato: “Oggi siamo qui per festeggiare i vigili anzi gli agenti della polizia locale che devono continuare ad essere presenti con coraggio, professionalità e l’umanità. L’augurio che vi faccio e come Amministrazione e come città è quello di essere sempre presente al fianco dei nostri concittadini anche di quelli che si comportano male”.

L’assessore Giuseppe Nigro ha dedicato uno speciale ringraziamento a Giuseppe Sala “che mi ha sopportato in questi cinque anni. Devo riconoscere al comandante e a tutto il comando una grande disponibilità ed una grande capacità di riorganizzarsi per rispondere alle diverse esigenze della città”.

Un momento speciale è stato poi pensato per proprio comandante Giuseppe Sala che quest’anno festeggia i dieci anni alla guida del corpo di polizia locale.