SARONNO – Ormai è psicosi: negli ultimi giorni l’azione di diversi truffatori e ladruncoli “porta a porta”, quelli che prendono di mira soprattutto anziani, che trovano le scuse più differenti per riuscire ad entrare nelle case e poi compiono vere e proprie razzie.

polizia locale in viale Rimembranze

E così è accaduto che l’altro giorno al quartiere Prealpi due venditori “porta a porta” proprio per malviventi fossero scambiati. Alcuni condomini hanno iniziato ad apostrofarli, sono volate parole grosse e c’è stata anche qualche spinta. Epilogo? L’arrivo di una pattuglia della polizia locale e gli agenti costretti a calmare le acque. I vigili hanno anche chiarito che i due non erano assolutamente malintenzionati ma incaricati di una società elettrica, recatisi al Prealpi per proporre nuovi contratti ai concittadini. La loro azienda nei giorni scorsi aveva contattato proprio il comando della polizia urbana per avvisare che i suoi incaricati avrebbero fatto visita al quartiere Prealpi. L’intento era quello di evitare possibile malintesi.

(foto archivio; un precedente analogo episodio avvenuto in città)

21012015

7 Commenti

  1. E chi dovremmo ringraziare di tutto questo? Forse chi da anni ci lascia in balia di quattro balordi per caso?

    • No, non credo. Sai chi dovremmo ringraziare? Sia le persone che si fanno prendere dal panico senza preoccuparsi di capire se la loro paura è giustificata, sia quelle persone che per fini personali od economici o peggio ancora politici cavalcano le paure irrazionali dei cittadini.

      In altre parole dovremmo ringraziare tutti quelli che gridano “al lupo!” ogni volta che si muove una foglia e quelli che amplificano ed alimentano la paura per guadagnarci qualcosa. Ultimamente Saronno sembra essere piena di persone con il gusto per il melodramma.

  2. Se sono gli stessi venditori che settimana scorsa hanno suonato alla mia porta, gli avrei fatto comunque passare 5 minuti di paura…..
    Spocchiosi, maleducati e tutto tranne che venditori professionali.

  3. Colpa forse di un paio di gruppi su facebook dove non si fa altro che segnalare queste situazioni???
    Più colpa del clone che dell’originale per dirla tutta…..
    Poco importa se ci vanno di mezzo persone che tentano di lavorare onestamente……

    • non l’ho capita….che cosa c’entrano i venditori porta a porta con facebook?? mistero

      • Ciao Robin….
        intendevo dire che in alcuni gruppi su Saronno presenti su facebook si fa autentica caccia all’uomo con post contro tutti quelli che per lavoro sono costretti a citofonare………
        Creano spessissimo psicosi inutili,questo narrato qui sopra è uno dei casi…..

Comments are closed.