CERIANO LAGHETTO – A Lentate sul Seveso, Villa Cenacolo, si sono svolte le fasi finali del Trofeo Lombardia 2014-15, il campionato regionale di scacchi a squadre della Lombardia.

scacchi2015

Il Circolo scacchistico cerianese si è di nuovo reso protagonista conquistando per il terzo anno il Trofeo Mason. Risultato che ben poche società della regione possono mettere in bacheca. La squadra cerianese si è qualificata alla fase finale malgrado l’assenza nella fase di qualificazione del suo giocatore più rappresentativo, il giovane “maestro Fide” Luca Moroni. Un applauso a Vittoria Regorda e a Stefano Origgio per aver ben “sopportato” il peso di sostituire la giovane promessa italiana. Domenica mattina la squadra si è invece presentata al gran completo: Luca Moroni, Franco Trabattoni e i fratelli Mattia e Daniele Lapiccirella.

Prima avversaria uno dei circoli più decorati di Italia, la storica Società scacchistica milanese. Incontro molto combattuto: in prima scacchiera Moroni non è riuscito ad ottenere vantaggio contro il gioco preciso del “maestro internazionale” Llambi Qendro e si è dovuta rassegnare alla spartizione del punto, In seconda scacchiera è stata invece subita una rapida sconfitta ad opera del forte Franco Misiano. La drammaticità dell’incontro si è trasferita quindi sui fratelli Lapiccirella obbligati entrambi a vincere per garantire l’accesso alla finalissima. Dopo oltre cinque ore di lotta la vittoria arride ai cerianesi. L’ultima prova è la finale nella quale bisogna affrontare la vera sorpresa del Torneo, la squadra del circolo “Il Castelletto” altra formazione di Milano che, da neopromossa, in semifinale ha superato la fortissima squadra di Legnano. Il pronostico è a favore del Circolo scacchistico cerianese ma gli avversari, galvanizzati dal successo mattutino, sembrano decisi a tentare l’impresa: per fortuna Luca Moroni si dimostra sin dall’inizio molto aggressivo e dopo poco più di un’ora costringe l’avversario all’abbandono. Il Castelletto perde così fiducia e l’incontro si conclude con l’ulteriore vittoria di Franco Trabattoni sul forte Massimiliano Tortarolo e i pareggi dei fratelli Lapiccirella contro i rispettivi avversari, Fabio Borin e il giovane Davide Podetti.

Grande soddisfazione alla premiazione da parte di tutti i componenti della squadra e del presidente del circolo “Maurizio Dimo” che nel ringraziare per la vittoria conseguita pone subito nuovi e ambiziosi obiettivi. A marzo il circolo sarà impegnato nella serie A2 del Campionato italiano a squadre con un solo obiettivo: la vittoria e la promozione in serie A1.

24012015

1 commento

Comments are closed.