Home Primo piano Paiosa, via al recupero: “Uno dei grandi progetti del programma di Porro”

Paiosa, via al recupero: “Uno dei grandi progetti del programma di Porro”

89
13

cascina paiosa parco luraSARONNO – Il rudere della Cascina Paiosa si trasformerà in una porta d’accesso al Parco Lura con orti, area pic-nic, zona museale e servizi per i frequentatori del polmone verde di Saronno.

A presentare il progetto, martedì mattina al question time, il sindaco Luciano Porro con il vicesindaco Valeria Valioni e l’assessore alla Comunicazione Giuseppe Nigro che hanno fatto il punto della situazione dopo l’aggiudicazione, al termine del bando, all’associazione “Semplicemente terra” (la stessa che si è aggiudicata il bando del negozio in via Busnelli e del frutteto che sorgerà a casa Gianetti ndr) della co-progettazione e gestione dell’area della Cascina Paiosa.

Entrando nel dettaglio si darà un nuovo volto alla zona situata alle spalle del centro sportivo dell’Amor in via Togliatti alla Cassina Ferrara. Il primo punto sarà ovviamente la riqualificazione dell’ex Cascina Paiola ormai ridotta ad un rudere: “Sarà completamente rinnovata la palazzina che al momento è diroccata – spiega il sindaco Luciano Porro – diventerà un centro di servizi per chi frequenta l’area verde con un punto di ristoro ed una zona museale”.

Intorno alla palazzina ci sarà una completa ristrutturazione del verde: a partire da una serie di nuove piantumazioni. E’ prevista la nascita di una vera e propria area pic-nic attrezzata, molto più vivibile rispetto all’attuale che si trova poco dopo l’ingresso saronnese e che sarà smantellata. Ci saranno più tavolini e panchine, e tutto quanto può essere utile per trascorrere una bella giornata all’aria aperta. Non solo saranno realizzati anche una serie di orti.

L’investimento sarà consistente: oltre 200 mila euro arriveranno dalla Fondazione Cariplo a cui si aggiungerà un contributo del parco Lura. Fondi necessari perchè il progetto parte dall’acquisizione di alcuni terreni intorno alla Cascina Paiosa. Accantonato invece per il momento il progetto di realizzare un’area camper accanto al centro sportivo. 

“Con questo progetto – ha commentato l’assessore ai Servizi Sociali Valeria Valioni – concretizziamo uno dei dieci punti del programma della nostra coalizione”. “Inoltre – ha tenuto a rimarcare il sindaco Luciano Porro – ci sarà una ri-ruralizzazione dell’area che la salverà da future cementificazioni. Grazie al nostro progetto la zona non solo resterà a verde ma sarà completamente valorizzata e messa a disposizione di tutti gli utenti del parco”.

28012015

13 Commenti

  1. Ma non avrebbe più senso fare area ristoro e picnic nel pratone? la Paiosa è un rudere molto piccolo: converrebbe molto più abbattere e costruire… a questo punto altrove.

  2. Ottima cosa. Un progetto articolato era presente alla fine dell’amministrazione Gilli, dove la casa Paiosa sarebbe diventata l’ingresso del parco Lura. Si prospettava la possibilità di un noleggio di biciclette e prevedeva anche una zona ristoro. Non era stato possibile portarlo a termine in quanto il progetto, che non gravava in alcun modo sulle casse comunali (si trattava di un project financing), necessitava di un iter che avrebbe sforato la scadenza ammiistrativa, lasciando in carico all’amministrazione successiva un’eredità forse non gradita. Poi c’era stato il periodo di commissariamento…. Fa piacere vedere, anche se in corner, che l’amministrazione Porro non ha poi considerato spazzatura tutto ciò che era stato fatto in precedenza. Unico problema è la tempistica, che probabilmente lascerà la conclusione alla prossima amministrazione, si spera senza aggravi economici e con un progetto condivisibile.

    • Siamo alle solite ,coster’round il doppio , sar’round incompiuto per indagini su tutti quelli che ci hanno lavorato sopra, dal progetto al fallimento dell’impresa, insomma la solita “italian soup “…

    • Sull’avviso pubblico per la gestione dell’area , in realtà, si parla di impegno del Comune e del Consorzio Lura ad eseguire opere e attività con fondi a disposizione degli enti.
      Cioè di soldi pubblici , presumo.
      Nulla da dire sulla bontà in sè del progetto, ma di quanti euro si stia parlando ,non è dato sapere. Acquistare terreni, realizzare strutture , servizi e parcheggi , dotarsi di 100 biciclette , avrà pure un costo. Sarebbe carino conoscerlo.

  3. Bellissima idea. Anche perché quel praticello tra il cimitero, le ultime case e i campi di calcio fa un ’bout triste. Risistemato con un ’bout di vegetazione, orti e un centro capace di sviluppare attività didattiche sarà un ottimo complemento ad un parco … un ’bout zoppo, incompleto.

  4. Premiata ( 30 km/h ) Giunta Porro quando concederete ai cittadini di vedere il progetto prima di incominciare i lavori ? – voi paladini della partecipazione volete ancora lasciare tutto alla fantasia dei cittadini e continuare come sempre con il consueto bla bla bla ? – ora per voi è tempo di propaganda elettorale e saldi di fine stagione !

    • Magari leggere prima di postare 🙂
      Il progetto è disponibile sul sito del comune di Saronno. Sopra gentilmente RobinH ha postato il link.
      Si tratta di un progetto ovviamente elobrato tempo fa che si è aggiudicato i fondi Cariplo.

Comments are closed.