12102014 sede fdi la russa a saronno (36)SARONNO – Diventa sempre più in salita la strada del centrodestra saronnese verso la presentazione di un candidato unico alla guida di una coalizione. Dopo la candidatura di Luciano Silighini Garagnani con Saronno 2015 ora anche Fratelli d’Italia potrebbe scegliere di correre da solo.

A spiegare la situazione, con chiarezza e con espliciti riferimenti alle cause della presa di posizione e alle conseguenze saronnesi, una nota del Gianangelo Tosi portavoce per la Provincia di Varese di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

“Esiste ancora il Centrodestra in provincia di Varese? Perché la sensazione è che lo si voglia trasformare in “centro” e basta, affrancandosi dalla “Destra”.

Non sembra esserci altra spiegazione al mancato rispetto di accordi presi da tempo al cosiddetto “tavolo provinciale”, che si erano voluti rafforzare anche con la sottoscrizione di un “manifesto” che Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, seppure riluttante ad accettare un esplicito richiamo al PPE in cui non si è mai riconosciuto, aveva condiviso per lealtà e rispetto degli alleati. Altrettanto non è però avvenuto nei nostri confronti nella città di Luino, dove lo stimato Sindaco uscente si è trovato a fronteggiare l’improvvisa fronda del vicesindaco e di un assessore, assai esplicitamente sostenuto da taluni di questi supposti alleati.

Evidente, dunque, che se gli accordi di coalizione valgono a senso unico e solo quando sono graditi a chi si sente più titolato degli altri, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale si ritenga libero di valutare caso per caso in ogni ambito locale la propria partecipazione ad una coalizione non univoca, non coesa, non blindata.

Siamo certamente disponibili a confrontarci ulteriormente con tutte le forze di questa area, a fornire il nostro apporto di idee e di persone ed a sostenere credibili candidati sindaci che allontanino il rischio della consegna delle nostre città alla sinistra ma siamo, altresì, pronti a partecipare da soli al confronto elettorale ove quella condizione non si verifichi. Questo è il motivo per cui siamo pronti a proporre alla guida dei comuni di Saronno e Somma Lombardo persone conosciute e stimate in ambito locale, di forte carisma, ferma restando la preliminare disponibilità a confrontarsi con i partiti, i movimenti e le liste civiche che si riconoscono nell’area del Centrodestra su tali nominativi e su altri, su una base di pari dignità.

29012015

13 Commenti

  1. dai che vincono ancora i finti biciclttari che modificano viabilità dove è facile e non serve

  2. vabè..ma quanti voti puo’ prendere fratelli d’italia? direi a occhio e croce pochini…rispetto a lega e fi.Probabilmente prenderò più voti una forza moderata come UDC rispetto alla dx di FdI

  3. se veramente si vuole il cambiamento bisogna avere il coraggio di votare persone nuove e non i soliti che da anni hanno fatto la politica saronnese con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti…..

  4. Il centro destra corre separato si va al ballottaggio e vince la sinistra , scommettiamo?

Comments are closed.