umberto volontèSARONNO – “Mi spiace che l’assessore Nigro abbia frainteso le mie parole; con “privilegi” non intendo assolutamente attribuirgli un vantaggio personale tratto dalla politica, ma una posizione di potere, quale quella di amministratore, che può far tanto per la nostra città”

Inizia così la replica di Umberto Volonte (Fi) alla recente nota dell’assessore Giuseppe Nigro: all’origine del confronto un intervento dell’esponente di Giunta sui giovani saronnesi che vivono all’estero.

“Citando Papa Francesco “il vero potere è il servizio” ed a mio modo di vedere la buona politica è quella che dà dei risultati concreti e tangibili per ogni cittadino. Quello che noi ragazzi abbiamo sempre chiesto sono misure incisive a sostegno dei giovani lavoratori; interventi che a me piace definire come misure shock a sostegno di imprese e lavoratori.

Oggi noi giovani non riscontriamo i risultati occupazionali promessi dall’amministrazione e ci interroghiamo su quali possano essere le prospettive lavorative per un giovane saronnese. Come ben saprà l’assessore -inoltre- il pgt (piano di governo del territorio) non ci convince, soprattutto non crediamo questo possa dare un contributo a chi voglia intraprendere attività volte a favorire la crescita occupazionale. Ringrazio l’assessore per la sua disponibilità al confronto. Nei prossimi giorni sarà mia premura invitare -pertanto raccolgo la sua simpatica “sfida”- un esponente della giunta comunale ad un incontro che ho già preparato nei giorni scorsi sul tema del mondo del lavoro che sarà organizzato in data 18 aprile; ciò dimostra come l’opposizione e Forza Italia siano straordinariamente attente al futuro dei giovani”.

02022015

4 Commenti

  1. bello il ragazzo, Nigro propone un dibattito e lui cosa fa, approfitta x invitarlo a un dibattito già organizzato (??) da Forza Italia…giusto a ridosso delle elezioni.

Comments are closed.