SARONNO – Dopo poco più di due mesi di chiusura riaprirà sabato 7 febbraio la piattaforma ecologica di via Milano. “Non ci sarà una vera e propria inaugurazione – spiega l’assessore all’Ambiente Roberto Barin che con il sindaco Luciano Porro aveva inaugurato il cantiere la primavera scorsa – perchè manca ancora un ultimo strato di asfalto che sarà realizzato appena la temperatura sarà più mite. Abbiamo comunque deciso di aprire per permettere ai saronnesi di tornare ad usufruire del servizio”.

Negli ultimi mesi la piattaforma di Milano è stata oggetto di una profonda ristrutturazione. Il costo dell’operazione è di 745 mila euro “sostenuti da Econord all’interno dell’appalto che abbiamo assegnato ormai due anni fa”.

C’è stato un ampliamento con la creazione di una zona riservata ai mezzi Econord e poi è stato realizzato un percorso obbligato tra i cassoni: “In questo modo si dovrebbe diminuire la coda ed i rallentamenti all’interno e all’esterno della piattaforma. C’è la zona di arrivo dove possono sostare fino a sei macchine, la zona pesatura poi si attraversa la piattaforma e si esce, dopo la seconda pesatura, da un altro varco”. Tutta l’area è stata coperta e i cassoni sono stati posizionati in modo funzionale per gli utenti ma anche per le attività di Econord. Proprio per il personale è stato creato un ufficio ad hoc che permette di controllare l’intera area.

“Abbiamo anche voluto un percorso pedonale protetto per permettere anche chi effettuerà piccoli conferimenti di muoversi in tutta sicurezza”.

“E’ stato un intervento importante – chiosa Barin – che ci consente di consegnare alla città una piazzola più funzionale, sicura e sicuramente al passo con i tempi. Una novità meritata dai saronnesi visto che la differenziata in città è arrivata al 71%”.

04022015

7 Commenti

  1. Spero che non si dovrà piu fare il percorso obbligato tra gli zingari e altri personaggi che rivistano nei cassonetti e bauli delle auto.

    • In teoria si può entrare solo con la tessera…
      In pratica basta prenderli per le orecchie e sbatterli fuori…

    • si infatti, fuori sarà previsto il servizio armato!!
      Ma hai mai visto le discariche delle altre città? a Milano gli zingari ti fermano ancora prima di entrare!

  2. Riparate il lettore della tesserina magnetica
    Ogni volta per entrate era una tragedia

  3. Gli zingari possono entrare qualsiasi giorno e a qualsiasi ora. Prova tu ad entrare nel giono o nell’orario riservato ad un altro tipo di utenza.
    Non aspettiamo che uno di loro si faccia male, magari scivolando in un cassone, altrimenti poi ci tocca anche pagarlo per nuovo!!!

Comments are closed.