ROVELLO PORRO – I carabinieri della stazione di Turate ieri sera hanno tratto in arresto un giovane di Rovello Porro per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I militari da tempo seguivano i movimenti del giovane D.B. G.A., classe 1988, disoccupato e già noto alle forze dell’ordine e sospettavano che nel garage di casa sua facesse qualcosa di losco. I carabinieri, pertanto, aiutati dalle unità cinofile della guardia di finanza di Ponte Chiasso, hanno fatto una perquisizione a casa del rovellese, trovandolo effettivamente in possesso di circa 600 grammi di marijuana già pronta ed insacchettata, una serra artigianale ove trenta piantine di marijuana stavano crescendo, materiale per il confezionamento e bilancini di precisione. Cosa più sorprendente il bottino in denaro dei proventi dello spaccio: 6 mila euro ben nascosti ed ammessi dal giovane quale risultato della vendita dell’ultimo raccolto. Chiuso il cerchio di questo spaccio di marijuana tra i giovani di Rovello Porro, l’uomo è stato accompagnato al carcere di Como.

05022015

5 Commenti

  1. ecco l’atmosfera gioiosa che si respira a Rovello Porro, capisco l’aria felice dei suoi abitanti 🙂

  2. Povera Italia. Se però l’avesse comprata dal racket dei magrebini della stazione sarebbe stato anche peggio!

Comments are closed.