moltrasio renzo in yukonSARONNO – Renzo Moltrasio è arrivato a White Horse, nello sperduto Yukon canadese, dove nei prossimi giorni parteciperà alla massacrante Arctic Ultra, una delle gare più “estreme” al mondo, anche per via di temperature che possono andare sotto ai -50. Per Moltrasio è ora il momento dei test, come da lui stesso riferito in un report in tempo reale su Facebook.

Ieri notte si è raggiunta la temperatura minima di -51 gradi e si prevede per il giorno della partenza -45 gradi, nei giorni successivi le condizioni migliorano fino a -33 gradi. In questa situazione l’attenzione deve essere ai massimi livelli sbagliare vuol dire farsi male. Ieri ho simulato la preparazione di un campo, accendere il fornello sciogliere la neve, preparare un pasto caldo. L’organizzazione ha alzato l’attenzione ai massimi livelli e aumenterá i controlli sopratutto i primi 50 chilometri. La mia strategia di gará sará quella di non fermarmi mai se non per raggiungere i check point, alcuni distanti anche 80 chilometri.

La temperatura percepita é il nostro peggior nemico, zigomi e naso dovranno essere ben coperti. Ora da White Horse è in partenza la Yukon Quest, la gara più dura con cani da slitta. I musher si daranno battaglia per 1600 chilometri con grande lealtà e sportività le stesse situazioni che abbiamo anche noi della Yukon Arctic Ultra.

08022015

1 commento

Comments are closed.