SARONNO – Una decina di persone evacuate e una accompagnata al pronto soccorso a scopo precauzionale: è questo il bilancio dell’emergenza avvenuta poco dopo mezzogiorno in via Stampa Soncino.

L’allarme è scattato quando un’anziana residente al piano terra ha sentito un forte odore di fumo e bruciato arrivare dall’esterno. Aprendo la porta di casa ha visto una densa colonna di fumo arrivare dalla zona delle cantine. Ha subito lasciato l’appartamento ed ha dato l’allarme. Sul posto sono arrivati i pompieri del distaccamento di Saronno raggiunti da un’autoscala e da una partenza di Busto Arsizio. L’incendio, che si era sviluppato in cantina da un cumulo di carta.

Tanto l’allarme per i residenti sia tra chi ha dovuto uscire di corsa percorrendo le scale invase dal fumo (soprattutto anziani visto l’orario) sia tra chi rientrando a casa per pausa pranzo o dopo alcune commissioni ha trovato l’accesso interdetto dai pompieri. “Mi ha chiamato un’amica – spiega una residente – mi ha detto ci sono i pompieri nel tuo palazzo e così mi sono precipitata a casa”. Molti anche i familiari dei residenti che sono accorsi per accertarsi delle condizioni dei propri cari e delle loro abitazioni. “Temevamo che ci fossero danni alle caldaie- spiega un residente – ma in realtà i pompieri ci hanno rassicurato che il fuoco non è uscito dalla cantina”. Il problema più grave è stato in realtà il fumo che sfruttando la tromba delle scale ha invaso l’intero palazzo.

I pompieri dopo aver domato le fiamme hanno cercato di eliminare il fumo con dei potenti aspiratori. Sul posto anche una pattuglia di carabinieri a partire dal comandante della stazione cittadina Diego Salvia. “Spesso si critica lo Stato – commenta l’amministratore dello stabile – e chi lavora per esso ma con piacere sottolineo come l’emergenza sia stata gestita in maniera efficiente e professionale da tutte le forze intervenute a partire dai vigili del fuoco che sono stati davvero impeccabili”.  Presente anche un’ambulanza della Croce Rossa di Saronno che ha accompagnato a scopo precauzione al pronto soccorso cittadina una saronnese che ha avuto un malore.