GERENZANO – Ecco alcune immagini dell’emergenza che ha tenuto con il fiato sospeso l’Insubria Biopark. Alle 13,30 c’è stato il ritrovamento, da parte di alcuni operai, di un rudimentale ordigno, fortunatamente senza esplosivo, sulla recinzione esterna. Sono subiti arrivati i carabinieri mentre scattava il piano di emergenza che ha evacuato i dipendenti, 200 persone, che operano nelle 19 realtà attive nella struttura.

Sono arrivati gli artificieri di Milano che hanno fatto brillare l’ordigno che fortunatamente non aveva nessun elemento esplosivo. Qui sotto un’immagine dell’ordigno scattata prima dell’arrivo delle forze dell’ordine, i mezzi dei carabinieri della compagnia di Saronno e degli artificieri di Milano e il luogo, sulla recinzione esterna, in cui è stato ritrovato l’ordigno.

Ancora tutti da chiarire i contorni della vicenda: al momento sono aperte tutte le ipotesi da quella di un pessimo scherzo di carnevale all’azione di un mitomane. Da sottolineare come al centro non siano mai arrivate minacce o critiche.

1 commento

Comments are closed.