SARONNO – “Non sono certo i numeri degli incidenti di un anno in una città di 40 mila abitanti a testimoniare la validità del limite di velocità ridotto a 30 chilometri all’ora: lo provano le statistiche europee e il fatto che decine di realtà scelgano questa soluzione per rendere la mobilità più sostenibile” Così l’assessore alla Viabilità Roberto Barin risponde alle critiche arrivate dopo la diffusione dei dati sull’incidentalità a Saronno negli ultimi 12 mesi.

La preoccupare l’aumento degli incidenti e dei feriti che hanno interrotto la serie positiva di riduzione iniziata nel 2009. Un dato ripreso da Movimento cinque stelle che ha puntato il dito contro le politiche viabilistiche dell’Amministrazione.

“Il limite ridotto è efficace – spiega Barin – e non dobbiamo certo dimostrarlo a Saronno: riduce la gravità delle conseguenze dei sinistri per automobilisti e pedoni e questo è sicuramente un valore”.

L’assessore spiega anche che la lettura da dare alle statistiche saronnesi: ”E’ sicuramente negativo l’aumento degli incidenti dopo tanti anni di calo ma non è certo dal dato annuale in una città di 40 mila abitanti che si può valutare un provvedimento complesso come quello del limite ridotto. In più c’è una variabile importante il fatto che nonostante il 30 all’ora sia in vigore in tutte le arterie cittadine ad eccezione di quelle d’attraversamento e non da tutti viene rispettato”.

La ricetta di Barin è semplice: “Bisogna continuare i controlli per garantire il rispetto della velocità ridotta e soprattutto continuare gli interventi sulle arterie cittadine per costringere le auto a rallentare”. Il riferimento va ai parcheggi alternati, ai rialzi e ai restringimenti di carreggiata che l’Amministrazione ha realizzato negli ultimi anni in città.

20022015

15 Commenti

  1. L’unica cosa positiva è che il mandato di Barin è alla fine , i Saronnesi devono sperare di non vederlo più , tanti i danni che ha arrecato la sua sbagliata politica della viabilità e sperare di cambiare anche l’amministrazione Porro e del PD che ha portato tanta negatività alla città .

    • 30km/h: FUNZIONA MA…BISOGNA FARLO RISPETTARE .

      Nessuno lo rispetta , quindi NON funziona …

      • Antonio, a 30 km/h ci vai in bicicletta!!! Poi tra i 30 e gli 80km/h ci sono vie di mezzo più ragionevoli!! Ma qualcuno di voi é mai stato in paesi come Olanda, Austria, Svizzera, Danimarca….

  2. ma cosa sta dicendo? ma chi va a 30 kmh? a parte in alcune stradine i 30 sono una vera sciocchezza. Se vogliono fare qualcosa per la sicurezza delle strada multino coloro che guidano col cell in mano e multino anche tutti quei ciclisti – che sono la maggioranza – che non usano i fari che sono obbligatori per legge. Piú comodo prendersela chi va a 51 kmh…anzi chi va a 31 kmh.

  3. Magari c’è anche una via di mezzo tra SEMPRE e MAI.
    Rispettare i 30 in via Sampietro alle 22 quando non c’è pedone o ciclista è inutile. Rispettare i 30 negli orari di passaggio di studenti, lavoratori e sportivi dei campi da calcio è un’altra. Vero assessore col SUV?

  4. Mettete un autovelox fisso in via Roma, entro 10 giorni tutti andranno a 30 km/h.
    Personalmente approvo il limite, nelle città europee importanti è una realtà che esiste da anni e nessuno si lamenta. Questione di abitudine, nei percorsi cittadini la differenza di velocità è ininfluente nelle tempistiche di spostamento.

    • Il piccolo dettaglio è che Saronno non c’entra una mazza con le città europee importanti 🙂
      La nostra rete stradale e soprattutto il nostro sistema di trasporto pubblico non è nemmeno lontanamente paragonabile a quello delle città europee in cui questo limite è in vigore.

    • eh giá, Saronno é paragonabile a Parigi, Londra, Stoccolma, Oslo ecc ecc…a Saronno tram, bus e metro a gogó…ma per favore….

  5. Caro assessore…..ma non ti sembra di aver fatto già troppi danni ? Comunque deciditi; il 30 all’ora serve per ridurre l’inquinamento, diminuire gli incidenti o aumentarli ma con conseguenze meno gravi ? Perché non proponi di vietare ai suv l’accesso alla città ? Sai quanto inquinano ? Sai a che conseguenze va incontro un pedono investito da un Suv ?

  6. Ma i pullman di linea non rispettano nessun limite perche ? Qualche controllo no che dite

  7. prendersela con Barin è ingiusto, gli assessori li decide il sindaco e a lui solo a lui va il merito della scelta – la Premiata ( 30 km/h ) Giunta Porro , creatura bizzarra

  8. ma perché a Saronno c’è il 30 all’ora? azzo lo devo dire a mio suocero che in biciletta al và me ‘n matt.

  9. Interessante ragionamento dell’assessore: il luogo di applicazione di un provvedimento non va considerato come campione per la misura dell’efficacia dello stesso provvedimento.

    Come dire: “Qui non serve a nulla, ma va bene ugualmente perché da altre parti…”.

    A proposito: si è capito quale dovrebbe essere lo scopo, alla fine?

    Vabbè, ancora pochi mesi…

Comments are closed.