polizia locale giorno pattuglia via carcano  (1)SARONNO – Ha visto una persona che guardava con insistente la villetta in cui vive con il figlio e così è uscito in cortile e senza aprire il cancello ha “interrogato” il sedicente tecnico del gas che a fronte delle domande dell’anziano ha dovuto mollare il copo e darsi alla fuga.

E’ così fallito il tentativo di raggiro messo in atto l’altro pomeriggio in via Don Monza.

Il truffatore è entrato in azione nel primo pomeriggio quando si è presentato davanti alla villetta ed ha incominciato ad ispezionare la recizione. “Mi ha detto che era un tecnico del gas e che stava cercando i contatori per la periodica lettura. Gli ho fatto vedere che sono ben visibili dall’esterno e che non serviva cercarli perché erano accanto al cancello”. Il presunto tecnico ha detto di essere “stato inviato per effettuare dei controlli sulle condutture interne della casa”. Quando l’anziano si è rifiutato di aprire il sedicente operaio del gas ha parlato della necessità “di verificare le vecchie bollette perché c’era il rischio che ci fossero stati degli errori”. Il pensionato ha nuovamente risposto all’uomo che non era necessario e così l’aspirante intruso ha chiesto di aprirgli il cancello perché “aveva bisogno di verificare l’appartamento al primo piano”.

L’anziano è quindi passato al contrattacco:”Gli ho detto che non avevo intenzione di far entrare nessuno e che prima di aprire il cancello avrei avuto bisogno di contattare l’ente che l’aveva inviato non so il Comune e la compagna che erogava il gas”. Di fronte a una tale fermezza il sedicente operaio ha risposto qualche frase stizzita e si è allontanato.

27022015