22022015 caronno pertusella stazione investito treno (12)SARONNO – E’ stata l’omelia di don Walter Cazzaniga, in passato coadiutore dell’oratorio di via Legnani a Saronno, a salutare Samuele Oddo il 27enne saronnese scomparso domenica scorso investito dal treno sui binari appena fuori dalla stazione di Caronno Pertusella. I funerali sono stati celebrati stamattina alle 10 alla parrocchia di Sant’Alessandro. Gremita la chiesa che ha visto la presenza di centinaia di saronnesi tra cui tantissimi giovani e giovanissimi.

Don Walter ha raccontato di aver conosciuto Samuele Oddo da bambino: “Ricordo il suo stringere i pugni quando capitava che lo avessi ripreso per qualcosa e subito dopo dire “sì don, è vero: ho sbagliato””.

Don Walter, conoscendo la natura semplice, mai complessa e buona del 27enne, ha scelto una beatitudine per descrivere Samuele “beati i puri di cuore perchè vedranno Dio”. Ed ha continuato: “Ora Samuele è nascosto alla nostra vista -ha proseguito il religioso con voce commossa- sotto il mantello di Dio che lo avrà sicuramente accolto. Non so se in Paradiso ci siano dei campi di calcio, ma sicuro c’è la gioia perchè c’è Dio: Samuele è là. Siamo in molti stretti qui, oggi, in pianto e molti di noi sono giovani e giovanissimi: cari ragazzi, cercate la gioia in questa vita, in questo mondo. E’ nascosta, ma c’è. Il nostro compito in questa vita è trovarla. Non ascoltate il nemico oscuro, cercate la gioia nascosta”.

Poco prima don Franco Santambrogio, parroco di Caronno Pertusella, aveva invitato a cercare “nel cielo azzurro gli occhi tersi di Samuele”. Dopo l’Eucaristia con grande emozione alcuni amici hanno ricordato Samuele “come un ragazzo gioioso sempre attento a portare il sorriso agli altri”. Al termine della celebrazione sul sagrato gli amici hanno lanciato dei palloncini, nerazzurri come la squadra del cuore di Samuele, perchè portassero in alto, fino a lui, alcuni messaggi.