SARONNO – Alberto Paleardi presidente della commissione Lura e membro del Cdo dell’omonimo parco si è nuovamente “tuffato” nel torrente che attraversa la città per recuperare un ingombrante nel corso d’acqua. Dopo la due ruote recuperata ed venduta dando il ricavato in beneficenza questa volta è stato recuperato un cartello stradale con cavalletto “a mollo” all’altezza di via Roma ormai da qualche settimana.

Il blitz di pulizia è durato pochi minuti ed è stato eseguito lunedì mattina poco prima a mezzogiorno quando indossati guanti e stivaloni Paleardi, affiancato da Giulio Gervasini dei Giovani democratici, è sceso nel corso d’acqua. Arrivato sotto il ponte con l’ausilio di un bastone il saronnese ha sollevato il cartello dal fondale e l’ha riportato a riva.

“La segnalazione ci è giunta da alcuni cittadini e abbiamo pensato di andare a prendere il cartello, che una volta ripulito sarà consegnato in Municipio – ha riepilogato Paleardi – Un gesto che vuole essere anche simbolico, per ricordare ai concittadini l’importanza di avere un Lura pulito. Come commissione comunale ci stiamo lavorando da tempo, e la gente avrà notato come, mediamente, le acque negli ultimi tempi abbiano riacquistato la perduta trasparenza, e come siano tornati anche i pesci. E’ un inizio, ma c’è ancora tantissimo da fare: nelle prossime settimane eseguiremo nuove verifiche contro gli inquinatori, e in particolare contro gli scarichi abusivi anche se i problemi, in realtà, vengono come sempre da nord perchè a Saronno la situazione è sotto controllo”.

04032015

11 Commenti

  1. Sprezzante del pericolo si lanciava tra i flutti per recuperare il segnale alla deriva. Che dire, eroico.

  2. Qualche passo piu’ a sud si vede svettare tra i “flutti” un bel sacchetto di immondizia colore bianco caduto ( o meglio sicuramente lanciato da ignoti) nell’alveo.
    Recuperare anche quello no!!!!!
    La soluzione ai problemi del ns. torrente Lura, forse , non è continuare a raccattare quà e là rifiuti (buttati nell’alveo come se fosse un cassonetto) a mò di “Rambo” ma, vigilare e punire chi compie questi atti!!!

  3. Se fosse stato uno dei divieti dei 30km/h sarebbe stata l’immagine ufficiale della città 😀

  4. Ma a Palearti non ci viene in mente di farlo tutti igiorni senza la telecamera che lo guarda così tanto per farsi la reclam ?

  5. alla Cassina i cartelli stradali sono sul terreno ai lati della strada ( via Pozzo, via Einstein, etc ) – già fatte le segnalazioni al Comune, nessuna risposta come sempre – bravo Alberto & Giulio ma la cupola del PD saronnese e la Premiata ( 30 km/h ) Giunta Porro non vedono non sentono non parlano – cercate di farvi sentire almeno voi

  6. e qua bisogna ammettere che Silighini ha fatto scuola in fatto di campagna mediatica….mi ricorda i bei tempi in cui tagliava el prà con la falce in mano 🙂

  7. Si ma più bella era la foto di silighini dietro la stazione mentre spalava la neve con una scopa sgangherata. Unico

Comments are closed.