13122013 controlli carabinieri stazione via diaz piazza cadorna (8)SARONNO – Due ore dopo aver visto due stranieri scippare la moglie ed aver tentato di inseguirli un uomo ha riconosciuto i due malviventi mentre si trovavano al bar.

E’ successo venerdì sera in via Varese, nei pressi dell’hotel Grand Milan, dove una coppia di coniugi, lei spagnola di 46 anni e lui milanese di 45 anni, è arrivata intorno alle 20,30. I due stavano scendendo dall’auto quando due nordafricani, un 25enne ed un 23enne, hanno avvicinato la donna e le ha strappato la borsetta.

Il marito si è lanciato all’inseguimento ma i due complici sentendosi braccati gli hanno lanciato alcuni sassi contro l’uomo che è stato colpito al ginocchio ed ha rallentato dando tempo ai fuggitivi di scavalcare la recinzione delle aree dismesse e di dileguarsi nell’area ex Cemsa.

Le vittime hanno contattato le forze dell’ordine a cui hanno fornito una dettaglia descrizione dei due malviventi ed anche del contenuto della borsa bloccando carte di credito, bancomat e il telefonino.

Qualche ora più tardi intorno alle 22 il marito stava camminando a poche centinaia di metri dal luogo della rapina in piazza Cadorna davanti alla stazione quando ha notato tra gli avventori presenti davanti ad un bar proprio i due stranieri. Nonostante la scarsa illuminazione del luogo del blitz il 45enne ha subito riconosciuto l’abbigliamento ed anche i volti degli stranieri. Immediata la chiamata ai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Saronno che in pochi minuti è arrivato sul posto ed ha bloccato i due uomini. Purtroppo non avevano con sé la refurtiva. I due sono stati denunciati a piede libero per rapina impropria alla luce del lancio di sassi al marito che ha riportato alcune contusioni ed escoriazioni alla gamba.

04032015

30 Commenti

  1. L’amm. Locale dovrebbe presidiare di piu’ le aree a rischio e NON SOLO per fare CASSA!!!, con le multe. Grazie

  2. meglio farsi giustizia da soli.. per rapina gli danno 6 mesi.. se sono recidivi per lo stesso reato la seconda volta gli danno 9 mesi aumentando di metà… hai voglia a prenderli a rubare fino ad arrivare sopra i 3 anni quando vanno in carcere per le leggi fatte dai politici italiani!!

  3. Saronno troppo pericolosa per la presenza di troppi stranieri nullafacenti e delinquenti ,anche con l’Expo i possibili visitatori se ne staranno lontani da Saronno , città da evitare , grazie alle politiche sbagliate fatte in generale in Italia ed anche nell’amministrazione comunale

  4. E alla fine sono ancora liberi!!!!!!!è gente pericolosa!!!!! Sindaco porro vergogna!!! Sei proprio una persona vile

    • Forse non ti è chiaro il concetto della divisione dei poteri: giudiziario, esecutivo e legislativo sono in Italia totalmente indipendenti. Anche a livello comunale è presente questa divisione.
      Ora che hai appreso questa nozione potrai constatare di tua personale iniziativa che il sindaco Porro non centra nulla con l’accaduto.

      Saluti, meno punti esclamativi e più sapienza perfavore

      • che il sindaco Porro non c’entri nulla in tutto è cosa assodata, che un Sindaco possa c’entrare di più sulla sicurezza della città che amministra è altrettanto cosa assodata… tra il tutto e il “nulla” la strada è lunga.
        Qualche apostrofo in più e… lascia stare la sapienza.

        • Mi scuso per l’errore grossolano in effetti. Mi trovo anche in perfetto accordo con lei nel consigliare al nostro sindaco una maggior attenzione agli ormai numerosi episodi come questo e al conseguente bisogno di maggior sicurezza; detto questo la mia critica al signore riguardava semplicemente la sua esclamazione nell’additare il motivo della liberazione dei due delinquenti al sindaco Porro che, di fatto, non può entrare in questioni giudiziarie.

          (Non vorrei sembrare scontroso, ma credo che anche lei sia caduto nel mio medesimo errore coniugando il verbo “centrare”)

          • non credo che la polizia comunale abbia l ‘onere dell’ordine pubblico , credo che spetti alla Polizia di Stato e Carabinieri , se non sbaglio .
            con questo non si può escludere che la comunale abbia comunque un ingaggio che va oltre il servizio amministrativo e dell’ ordine stradale cittadino , diversamente e’ ingiustificato che sia dotata di pistola, in manganello può bastare .

  5. Basta con questi stranieri, tutti quelli quelli che arrivano sono criminali, rimandiamoli a casa!!

  6. Altre 2 belle palle di ferro con catena ai piedi liberi, sarebbe opportuno.

  7. Non contenti di spacciare alla luce del sole arrotondano con gli scippi…perchè tutto questo continua ad essere tollerato??

  8. Si parla tanto di recettività per Expo…il comitato di benvenuto alla stazione di Saronno sarà a cura degli scippatori nordafricani…che gran bel biglietto da visita!

  9. scommettiamo che non sono nuovi a queste cose i due cari nordafricani? ormai ridono di noi, domani faranno qualche altro scippo…invoco una certa persona vissuta nei primi decenni del 900…..

    • “Cultura non è possedere un magazzino ben fornito di notizie, ma è la capacità che la nostra mente ha di comprendere la vita, il posto che vi teniamo, i nostri rapporti con gli altri uomini. Ha cultura chi ha coscienza di sé e del tutto, chi sente la relazione con tutti gli altri esseri”
      – Antonio Gramsci (1891-1937)

      Forse parlavi di Lui?!

  10. Ci vuole proprio tanto a capire che attorno alla stazione circola la feccia peggiore di Saronno? E non è che si nascondono neh…

  11. Faccio tanti complimenti al signore, per il coraggio la prontezza di riflessi e il sangue freddo, Ringrazio le forze dell’ordine per il loro intervento e chiedo alle nostre istituzioni/legislatori se dovremo aspettare che qualcuno prenda una coltellata perché si intervenga adeguatamente nei confronti di queste “Risorse Umane”.

  12. Ed anche oggi 1000 “migranti” sono stati soccorsi dalla nostra marina, tra una settimana saranno tutti a Saronno a rapinarci, evviva!

  13. Ci sono elementi giuridici per chiudere alcuni esercizi bar o etnici non solo ritrovo di delinquenti ma depositi degli spacciatori, invito il sindaco Porro ela sua giunta di farsi alcuni giri attorno al condominio stazione. prima delle elezioni abbandonate la vs. Indifferenza e affrontate la realta’

  14. Beh … il fatto positivo è che il povero malcapitato aggredito, per lo meno non è di Saronno, altrimenti si sarebbe potuta prospettare da parte dei NORTH-AFRICANS una sicura ritorsione nei sui confronti o, ancor peggio, di qualche suo familiare, W IL SINDACO

  15. Saronno e’ una vera tristezza! Cari commercianti se nessuno si muove ci rimetterete voi. Purtroppo evito Saronno perche’ ho paura. A qualsiasi ora c’e gentaglia in giro e non solo in stazione. Vergogna invece di rifare solo le strade a pochi mesi delle elezioni investite sulla sicurezza. Ci sono studenti che sono costretti ad andare in stazione o a casa da soli che hanno paura di essere aggrediti anche solo per un telefonino e pochi spiccioli.

  16. Mi sa che mi sono perso qualcosa…non capisco, che qualcuno mi spieghi per favore!!!
    Ma i padroni di casa non dovremmo essere noi?
    Ce la vogliamo riprendere la nostra citta o no?

  17. Ahahahahahahahahah……………. che paese farlocco che è il nostro. Tutti che si lamentano e poi tutti pronti a rivotare gli stessi partiti che ci governano. Ahahahahahahahahah………… VERGOGNA.

  18. ma chi è il fenomeno che ha introdotto il concetto di “denuncia a piede libero”, ma che pena è ?!?
    è umiliante per la gente onesta, per gli stessi carabinieri che la devono applicare (mi immagino quanto gli prudessero le mani) e ridicola per chi la subisce!
    Allora perché non applicare la “legge del taglione a piede libero” o la “castrazione a piede libero” almeno il giorno dopo vedremmo dei risultati concreti.

  19. da saronnese sono contento di non abitare più in questa città..me la ricordo bella dove da ragazzino potevo andare in giro tranquillo con le compagnie della piazza tutte unite se qualche cosa non andava…adesso ci vengo forse una volta al mese e non mi sembra neanche di essere in italia…fa schifo molto schifo..e credetemi non ho rimpianti di non abitarci più..diego

Comments are closed.