maria chiara gadda pdSARONNO – “La sospensione dei Telepass per i mezzi di emergenza di Anpas e Confederazione delle Misericordie rischia di compromettere gravemente la qualità dei servizi sanitari di emergenza”. Lo dice la deputata locale del Pd, Maria Chiara Gadda, co-firmataria di una risoluzione presentata nella “IX Commissione trasporti della Camera”, che impegna formalmente il Governo a risolvere definitivamente la questione dell’esenzione autostradale dei mezzi di soccorso.

La piattaforma informatica adottata unilateralmente da Autostrade per l’Italia prevede procedure burocratico-amministrative eccessivamente complesse ed onerose per le associazioni di volontariato, peraltro senza garantirne la piena e immediata funzionalità – spiega la parlamentare democratica – Le ripetute istanze di modifica del Codice della strada che l’Anpas, insieme alla Confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, hanno avanzato sono rimaste ad ora inascoltate”.

Allo stato attuale i viaggi effettuati per trasporto sanitario, anche con un veicolo di soccorso, autoambulanza, dalle associazioni di pubblica assistenza e Misericordie, non vengono considerati impegnati nell’espletamento del relativo specifico servizio e quindi non riconosciuti esenti. La deputata specifica che “il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha incontrato a più riprese entrambe le organizzazioni nazionali assicurando un intervento normativo, con l’obiettivo di una definizione puntuale dei veicoli adibiti al soccorso ed il mantenimento del telepass per l’esenzione permanente del pedaggio autostradale, attraverso un comodato d’uso gratuito senza aggravi burocratici ed organizzativi e modificando le concessioni in essere su tutte le autostrade italiane, senza oneri per il bilancio dello Stato”. C’è bisogno che il Governo faccia chiarezza in modo definitivo, nell’interesse di tutti, determinando il diritto all’esenzione del pedaggio autostradale per le attività di soccorso sanitario e per tutte le associazioni di volontariato e gli operatori che si occupano di questo tipo di servizio con competenza e professionalità: ed è per questo motivo che ho depositato assieme ad altri colleghi del Partito democratico questa risoluzione.

Sarebbe importante che Società autostrade concertasse con le associazioni nazionali di volontariato i contenuti e le modalità delle convenzioni, affinché l’esenzione del pedaggio autostradale possa risultare di facile accesso e senza oneri di attivazione e gestione per i soggetti aventi diritto.

10032015