SARONNO – L’onorevole saronnese Lara Comi, europarlamentare Forza Italia e vicepresidente Ppe ha partecipato con l’onorevole Gea Schirò del Pd, nella sala stampa della Camera dei deputati a Roma, alla conferenza stampa di presentazione della “App info stranieri” che ha avuto il patrocinio del Parlamento europeo. La App è nata nel 2014 da un’idea di Bashkim Sejdiu, imprenditore kosovaro arrivato in Italia ventun’anni fa e che da dieci anni offre assistenza burocratica agli altri stranieri che vivono in Italia.

lara comi europa

“L’idea di Bashkim di creare una application per gli stranieri in otto lingue diverse è lungimirante ed ha avuto il plauso e il patrocinio del Parlamento europeo. Il messaggio forte che si vuole mandare è quello di una immigrazione consapevole che sa di avere doveri e diritti, che rispetta regole e costumi del Paese verso il quale si dirige: una immigrazione che crea ricchezza, offre e riceve opportunità e servizi. Abbiamo tantissime imprese di proprietà di stranieri regolari. In un momento in cui è sempre più facile scivolare nella trappola dell’odio razziale, della paura del diverso e nella xenofobia, questa app consente agli stranieri in Italia di informarsi a vicenda e di costruire partecipazione in modo trasparente e positivo” ha dichiarato Comi.

12032015

31 Commenti

  1. ullallaH un nuovo mezzo di informzione tra islamici? Perchè non pensa agli italiani?

    • BRAVISSIMA : eccellente iniziativa .Gli stranieri REGOLARI devono per primi essere correttamente informati per rispettare le nostre REGOLE.
      C’è chi predica come la Lega e chi invece fa … Congratulazioni

    • Dare visibilità ai regolari che non hanno nessun interesse a sostenere gli irregolari : è buonsenso ..Devono essere i regolari a darci una mano a far pulizia .Eccellente intuito … brava

    • Luigi Einaudi scriveva nel saggio “Conoscere per deliberare” che la ricerca del vero non può essere affidata al dottrinario, colui che non ragiona sul fondamento dei dati, ma si abbandona al punto di vista della “sua fede sociale e politica”.
      È ldoveroso soprattutto per gli italiani andare oltre gli slogan. e controllare l’immigrazione illegale mostrando un’immigrazione, quale può essere la nostra in altri Paesi , regolare e collaborativa ..

      Cercare invece di fare incontrare domanda e offerta di lavoro, in modo da eliminare a priori l’eventualità che il migrante partecipi all’economia irregolare, è la soluzione che porterebbe vantaggi per tutti.

    • Stranieri non sono tutti islamici !! Anonimo ancora non sa leggere e siamo nel 2015

      • caro maestrino ohcielo, ti auguro solo di incontrare sulla tua strada o su quella di qualche tuo caro un cane sciolto di una cellula dormiente attivata grazie alla bella app della Comi. Tanti auguri. Se sarai in grado di raccontare l’episodio ne riparleremo. Comunque chi non ha argomernti come te, può solo insultare dimostrando così il suo livello culturale. Potrei aggiungere un commento sulla tua scarsa conoscenza della sintassi, ma sarebbe pleonastico, se sai cosa significa.

        • Anonimo fatto vedere da uno veramente bravo.

          qui si parla di un imprenditore straniero , varesino da 22 anni che vuol dare concretamente una mano a favore di immigrati REGOLARI in quanto gli irregolari costituiscono anche per loro un grave problema … concorrenza SLEALE

          Scendi dal trampolo

          • e perchè non si aiutano gli italiani contro la concorrenza sleale degli stranieri in questo periodo nel quale la ripresa è solo uno slogan di Renzi e le famiglie fanno fatica a tirare a fine mese? Forse nello pseudonimo ha messo una I in più, perchè questo dovrebbe essere il partito dalla Comi

    • Brava Lara E’corretta e doverosa la distinzione fra immigrati REGOLARI (OK) E IRREGOLARI (tornino a casa )

    • D’accordissimo

      “L’idea di Bashkim di creare una application per gli stranieri in otto lingue diverse è lungimirante ed ha avuto il plauso e il patrocinio del Parlamento europeo.

      Il messaggio forte che si vuole mandare è quello di una immigrazione consapevole che sa di avere doveri e diritti, che rispetta regole e costumi del Paese verso il quale si dirige: una immigrazione che crea ricchezza, offre e riceve opportunità e servizi.””

      … che si mette in netta contrapposizione con quella rappresentata dagli IRREGOLARI che delinquono per le nostre strade .

    • Mi complimento con l’imprenditore e con l’On Comi per la proposta davvero interessante e che avrà , senza dubbio, successo

    • Molto bene On Comi , sempre attiva e propositiva in Ue come sul territorio .Chi sceglie d’entrare nel nostro Paese deve avere requisiti quali reddito e lavoro stabile, collegamenti familiari, durata del soggiorno, assenza di condanne penali, oltre che la concessione per motivi umanitari come previsto dalla normativa sull’asilo.
      È ineludibile il superamento definitivo dei Cie, a oggi luoghi di sospensione dei diritti che, oltretutto, hanno assorbito ingenti risorse pubbliche che sarebbero state più efficacemente utilizzate per politiche di integrazione a livello territoriale.

  2. Brava Lara, complimenti vivissimi, neanche la Kyenge avrebbe fatto di meglio……altro che PD…..pronta per SEL

    • i LEGHISTI: C’è un’invasione di clandestini in atto! E’ tutta colpa di Mare Nostrum!”

      1.L’emergenza migratoria c’è ed è senza precedenti. Vale però la pena ricordare che l’Italia è un naturale crocevia del Mediterraneo e riceve flussi di migranti prima di tutto per ragioni geo-politiche legate ai guai dei Paesi d’origine, non anche per l’attraente immagine di Alfano. Sarebbe opportuno, a tal proposito, rammentare due circostanze:

      2- fu proprio un Governo sostenuto e composto da leghisti, dapprima a finanziare il ributtante e sanguinario Gheddafi , e, successivamente, a pugnalarlo alle spalle destabilizzandone il Paese e dando la stura a flussi migratori da tutta l’Africa;

      3- ancora un Governo sostenuto dalla Lega era in carica quando venne adottato il Regolamento di Dublino, il quale prescrive che il paese Ue competente a gestire le procedure di asilo dei profughi debba essere quello dove il richiedente asilo ha messo piede per la prima volta nell’Ue (chissà, forse si pensava che i barconi fossero diretti in Inghilterra…).

      Insomma i lighisti prima fanno ridicoli pasticci e poi ci speculano sopra con la propaganda sull’invasione.

      • si contraddice ad ogni capoverso. Inoltre come fa a minimizzare il problema dando colpe dietrologiche. NON MI FREGA NULLA DI CHI SIA LA COLPA; c’è un problema che si deve risolvere, tanto che anche l’Europa si sta attivando. Si guardi attorno, legga i giornali. Guardi bene questa APP e vedrà i pochi lati positivi e i molti negativi. L’autolesionismo non è una cosa che mi piaccia, se piace a lei, buon divertimento

  3. Una bella App, con contenuti interessanti.
    Per gli stranieri che necessitano di visto turistico per Italia e Area Schengen, segnalo anche il portale http://www.assicuratinviaggio.it dove possono trovare la polizza incoming&schengen ad un ottimo rapporto qualità/prezzo ed emissione diretta online.

    • Chiedo ad Anonimo quali sono i PAESI che APPARTENGONO ALL’AREA SCHENGEN E CHE HANNO FIRMATO TALE ACCORDO.!!!!!!!

  4. Una app a tutela dei cittadini vessati, derubati, indifesi e danneggiati dagli stranieri? Una app che ci dia il diritto dell’autodifesa giacché hanno più tutele i delinquenti degli onesti? Una app di tutela legale e burocratica contro i quotidiani soprusi che colpiscono noi autoctoni?

    • Se non concordi con la proposta imprenditore REGOLARE significa che sostieni immigrati IRREGOLARI mettitti almeno d’accordo con te stesso

  5. Ma piuttosto, pensa prima agli Italiani, che sono sempre di piu’ a fame e disperazione grazie ai vostri inciucci di governo.

  6. Iniziativa di Lara Comi, europarlamentare Forza Italia e vicepresidente PPE e dell’onorevole Gea Schirò del Pd. Prove generali di fusione dei due partiti come a Turate e come hanno tentato a Saronno? E vai! Almeno un bel partitone unico ci ripsarmierà di andare a votare!

    • Se la proposta dell’imprenditore varesino è buona perchè non deve essere sostenuta in forma bipartisan?
      Probabilmente Anonimo ancora fatidica a distinguere un interesse personale da un interesse di tutti /del Paese

      • Forse “fatidica” è un lapsus? L’interesse di tutti sarebbe con questa app? E’ “fatidico” che si debba ridurre sempre più la nostra cultura? E’ fatidico il bipartisan? Ma non facciamo ridere. Risponda quello che vuole, tanto non leggerò la sua risposta. Mi rendo conto di aver solo perso tempo con qualche sostenitore della nostra anzi Vostra parlamentare europea.

  7. il fatto è carissimi che questi parlamentari parlano troppo e agiscono poco.
    Bisognerebbe pagarli a cottimo come nei cantieri: ti impegni e le leggi vengono approvate? bene….stipendio a fine mese
    Le leggi dormono e la gente è alla fame, la criminalità aumenta, le tasse salgono ecc ecc…..A CASAAA NIENTE STIPENDIO!!!1

Comments are closed.