SARONNO – Torrente Lura maleodorante, è capitato anche nei giorni scorsi ed il presidente della commissione comumale saronnese per la depurazione del corso d’acqua, Alberto Paleardi, mette in guardia i sindaci del vicino comasco, dove nasce e per buona parte di sviluppa il torrente.

02032015 paleardi lura recupero cartello stradale (5)

“Qui a Saronno abbiamo fatto appieno il nostro dovere. Negli ultimi anni anche le residue fonti di inquinamento sono state individuate ed ora non ci sono più. Da qui in avanti non ci sono scarichi abusivi – rimarca Paleardi – Situazione evidentemente diversa risalendo verso nord. Anche la magistratura si è espressa, ci sono state condanne anche penali per chi non ha saputo fare rispettare le norme di tutela dell’ambiente, a parlo anche di amministratori pubblici. In questo contesto l’invito pressante rivolto ai sindaci e loro collaboratori dei comuni del comasco è di seguire l’esempio di Saronno, vigilare ed intervenire nel caso ci siano situazioni irregolari! Si vada a fondo del problema e lo si risolva, una volta per tutte!”

28032015

3 Commenti

  1. Speriamo bene….nel 2015 ancora queste schifezze…..che ci vuole a individuare chi inquina? Li trovate e gli portate via tutto…..fategli pagare lo scempio ecologico

  2. Ma a Paleardi ci piace proprio andare a bagno nel fiume nero e poi si lammenta della puzza per farsi la reclam.

Comments are closed.