SARONNO – Nel pomeriggio di sabato, a partire dalle 15, la comunità militante del basso varesotto e altomilanese di Forza Nuova terrà a Saronno, in piazza San Francesco, il settimanale presidio di propaganda.

Federico Russo forza nuova

Come ad ogni presenza nella città degli Amaretti i giovani forzanovisti saranno a disposizione della cittadinanza accogliendo richieste, istanze e osservazioni, promuovendo la candidatura del movimento alle imminenti elezioni comunali.”Durante la stessa giornata verranno anche diffusi i progetti #stopinvasione, #tempodicasa e #nogender – precisa Federico Russo, responsabile locale nonché candidato sindaco – Forza Nuova continua imperterrita a denunciare l’assurdo operato politico nei confronti dell’immigrazione in un periodo storico che evidenzia la peggior crisi degli ultimi 40 anni. Dati ufficiali, probabilmente anche riduttivi, parlano del 13 per cento di disoccupazione, di cui il 45 per cento è giovanile. Sempre più laureati e qualificati lasciano l’Italia per andare all’estero, e vengono sostituiti da disperati che scappano da regioni sconvolte dalla guerra. Chiediamo la tutela dei saronnesi e degli italiani sul fronte dell’impiego, dell’assistenza, degli asili nido, delle case popolari e di tutto quello stato sociale che oramai non esiste più”.

Continua Russo:”La semplice e logica soluzione è quella di organizzare la temporanea permanenza in Paesi vicini ai conflitti, da cui queste persone sono costrette a fuggire, invece di metterle nella condizione di rischiare la vita, e di trovare a volte la morte attraversando tutto il Mediterraneo. Non è questo il modo giusto per aiutarli. L’immigrazione di massa è per la politica governativa oggi, un mezzo per svecchiare la nazione. Anziché attuare politiche demografiche sensate il govern, finanzia progetti per l’accoglienza di migranti, contribuendo di fatto, ad un lento, ma non troppo, processo di sostituzione etnica. Se non si cambia la politica estera, con interventi di aiuto sopratutto in Africa e Medio Oriente, l’Europa è destinata ad un declino non troppo differente da quelli che han segnato la fine delle grandi civiltà del passato. In merito a #tempodicasa il nostro impegno a favore della riacquisizione dei diritti abitativi degli italiani in difficoltà; un vero e proprio furto legalizzato dall’ingiusto ed irresponsabile regolamento regionale del 2004, approvato dal secondo governo Formigoni a maggioranza Forza Italia-Lega Nord che chiediamo a gran voce di modificare”.

Conclude Russo

Sulla iniziativa #nogender, decisi riproponiamo la nostra battaglia a favore della famiglia tradizionale e contro le imposizioni omosessualiste nell’educazione dei nostri figli; un’azione rafforzata anche in occasione della recente discussione in Senato del Ddl Cirinnà sulle unioni gay e sulla legittimazione dell’utero in affitto. Mentre diverse trasmissioni televisive incentivano quelli che noi definiamo “viaggi dell’egoismo”, mentre fin dalle elementari si cerca di plasmare gli studenti su logiche che non condividiamo.

28032015

2 Commenti

  1. Saranno pure di FN, ma in questo caso, sono pienamente d’accordo con loro. Ed ora, non se ne può più veramente di questa ingiustizia sociale nei confronti degli italiani. Perché, va bene tutto, ma quando è troppo, è troppo e bisogna trovare la forza di dire basta una volta per tutte. Complimenti per l’iniziativa e grazie.

Comments are closed.