SARONNO – Con un colorato cartellone con il volto del candidato sindaco in versione pop art oggi è ufficialmente iniziata la campagna elettorale di Francesco Licata sostenuto dalla coalizione formata da Pd e Saronno bene comune.

Per il debutto l’alleanza ha scelto corso Italia dove è stato allestito un gazebo con bandiere e soprattutto i nuovi cartelloni ispirati a Andy Warhol. “Ho realizzato io stesso il collage di immagini – spiega Licata – e devo dire che mi è piaciuta l’idea di un manifesto molto “pop” e soprattutto colorato. C’è già chi parla di vacche magre e di loden io penso sia il caso anche di scommettere su un po’ di vivacità e di colore”. Per il candidato sindaco è stata una mattinata intensa con tante mani da stringere, tanti sorrisi e le prime proposte ed idee.

“E’ sicuramente un ottimo inizio – commenta entusiasta al termine della mattinata – c’è un po’ di curiosità ma anche tanta voglia di dare il proprio contributo il che è sicuramente l’aspetto più importante”. Accanto a Licata i volti storici del Pd Saronnese a partire da Nicola Gilardoni ma soprattutto i giovani dal consigliere provinciale Alfonso Attardo a Giulio Gervasini dei Giovani democratici. Intorno alle 10,30 è passato anche il sindaco Luciano Porro. In prima linea anche i socialisti con l’assessore Giuseppe Nigro e il giovane Riccardo Galetti.

L’iniziativa è stata anche l’occasione per lanciare il primo hashtag della campagna di Licata #cambiapasso.

28032015

7 Commenti

  1. C’e una persona sola che potrebbe fare il Sindaco a Saronno. Non e’ nessuno di quelli nomimati, proposti o autoproclamatisi. Tantomeno quelli che si sono gia’ attrezzati per fare l’assessore. Purtroppo fa’ altro

  2. Devo essermi perso la dichiarazione ufficiale dell’attuale Sindaco Porro sulle motivazioni che lo hanno spinto a non ricandidarsi.

    Nel azzardo due:

    1. Questioni personali che gli hanno reso aliena la carica e, come tali, assolutamente legittime ed indiscutibili.

    2. Presa di coscienza dell’inadeguatezza dell’attuale giunta. In tal caso, sarebbe auspicabile un segnale di cambio di passo da parte del nuovo schieramento o, diversamente, ad esso potrebbero essere imputate le inadempienze (vere e presunte) compiute finora e che non occorre elencare.

    Ho sentito parole molto interessanti dal candidato Sindaco Licata, che riguardano la sicurezza, il decoro, l’ordine pubblico, la manutenzione ordinaria, l’autorevolezza della Pubblica Amministrazione… Insomma, temi parecchio distanti dagli innominabili tabù degli ultimi 5 anni e che auspico vegano perseguiti con forza (a prescindere dal vincitore finale).

  3. bhe…l’ammissione e la consapevolezza che il PD saronnese debba “cambiare passo” è già un buon inizio, perché sinceramente altri 5 anni come gli ultimi sarebbero devastanti.

  4. Debuttanti allo sbaraglio o mascherine che nascondono dietro il volto di qualcun altro?!?

Comments are closed.