Home Cronaca Spaccio nel bosco, presi due stranieri con cento dosi

Spaccio nel bosco, presi due stranieri con cento dosi

48
8

CERIANO LAGHETTO/SOLARO – Spaccio di droga nel Parco delle Groane, non è caduto nel vuoto l’allarme lanciato dal sindaco cerianese Dante Cattaneo nei giorni scorsi, fra il fine settimana e le scorse ore i carabinieri della Compagnia di Desio hanno infatti compiuto una serie di controlli nel grande polmone verde che si estende sin quasi a Saronno. Due gli arresti: a finire in manette un albanese di 32 anni, abitante a Paderno Dugnago ed un marocchino di 35 anni, formalmente domiciliato a Torino. L’accusa è di detenzione di droga, ai fini dello spaccio: in tutto sono stati sequetrati 90 grammi di hascisc, corrispondenti ad un centinaio di dosi.

balto cane antidroga carabinieri

I militari hanno inoltre sistematicamente identificato tutte le persone trovate nei boschi, e che lì evidentemente non erano per passeggiare, godersi l’aria buona o fare un ’bout di jogging, bensì volti già noti alle forze dell’ordine e tossicodipendenti che apparivano in cerca dello spacciatore di turno. Per cinque persone è stato disposto il foglio di via obbligatorio: non potranno ritornare in zona, per nessuno motivo.

(foto archivio)

31032015

8 Commenti

  1. Un albanese ed un marocchino che spacciano droga? Impossibile, non ci credo!!!!!!!!!!

  2. magari anche il sindaco Porro lanciasse qualche allarme ogni tanto, anziché dire che è sempre tutto in ordine!
    Una bella “retata” alla settimana in tutte le zone conosciute… senza tregua.

  3. Un gigantesco grazie a tutti . Ormai sono veramente tanti gli avventori poco graditi dei parchi , qs personaggi hanno preso possesso di parecchie zone da Lomazzo a Ceriano , da Garbagnate a Bollate sono troppi e come i tarli ci rosicchiano le zone ricreative per attività illegali con le loro maledette sentinelle poco cordiali e ben mimetizzate

Comments are closed.