luca saibeneUBOLDO – Così come la lista Per Uboldo ed il sindaco Lorenzo Guzzetti, anche la lista di minoranza “Progetto per Uboldo Centrosinistra Unito” insorge dopo quando accaduto nel corso del consiglio comunale di ieri sera, quando nel parcheggio esterno qualcuno ha appiccato le fiamme alla vettura del segretario comunale, Francesco Alamia.

Si legge in una nota del centrosinistra

Durante la seduta del consiglio comunale di ieri sera, martedì 31 marzo 2015, uno o più ignoti criminali hanno incendiato l’auto del segretario comunale di Uboldo, Francesco Paolo Alamia, parcheggiata nell’area adiacente all’aula polifunzionale.

Il gruppo di Progetto Per Uboldo-Centrosinistra Unito, preoccupato per la gravità senza precedenti del fatto, non può che condannare tale ignobile gesto ed esprimere la propria solidarietà ad Alamia apprezzando il senso delle istituzioni che lo ha portato a concludere regolarmente la seduta del consiglio comunale.

Il sindaco Lorenzo Guzzetti, alla ripresa dei lavori del consiglio comunale, ha giustamente condannato quanto accaduto esprimendo la doverosa preoccupazione. Sulle altre esternazioni del sindaco volte a collegare, in qualche modo, il gesto criminale perpetrato in danno del segretario alla passata campagna elettorale e, quindi, di fatto, alle forze politiche che vi hanno partecipato, Progetto Per Uboldo-Centrosinistra Unito non intende, invece, esprimersi rimandando le proprie valutazioni e iniziative nelle opportune sedi istituzionali e di giustizia alle quali ci riserviamo di rivolgerci ritenendoci fortemente danneggiati dalle sconclusionate parole e allusioni del sindaco.

01042015