SARONNO – Ore 12.30 di mercoledì: due sconosciuti si sono presentati a volto coperto, uno dal casco e l’altro con un eloquente passamontagna, alla farmacia comunale di via Manzoni. Un attimo dopo uno ha estratto una pistola con la quale ha minacciato le due farmaciste ed i due clienti, unici presenti. Un bandito è andato subito dietro al bancone, ha aperto il registratore di cassa e l’ha svuotato dell’incasso mattutino, 1000 euro.

sar - farma

Queste le fasi della rapina che si è consumata nella farmacia, tutto è successo in pochi attimi, ed un attimo dopo i malviventi erano già all’esterno, rapidissimi a scomparire nelle strade limitrofe senza che nessuno si accorgesse di niente. Subito dopo è scattato l’allarme, ci sono state ricerche dei carabinieri in tutto il quartiere, avviate immediatamente, ma i banditi sono svaniti con il loro bottino. Al vaglio le immagini delle telecamere di sorveglianza. L’inchiesta è adesso in corso, per il momento le forze dell’ordine preferiscono mantenere il massimo riserbo.

02042015

14 Commenti

  1. Cento metri dalla stazione dei Carabinieri, forse meno. Ormai sono completamente senza ritegno, grazie alle leggi del bel paradiso delle oche.
    Grazie mille davvero!

    • ma cosa dice mai! Nigro dice che la città è sicura e quindi ci DEVE credere. Se la scippano non è perchè le vogliono rubare la borsa, ma per evitare di fare la fatica di portarla. Se rapinano un negozio è solo per scherzo e per donare danaro ai poveri (Robin Hood insegna). Se trovano i cellulari degli atleti nel campo nomadi non è perchè li avevano rubati, ma per custodirli meglio. Se lasciano andare subito il criminale colto sul fatto (Hops! non si pèuò dire che è un criminale se non è stato condannato) è perchè è un poverino che in carcere soffrirebbe e comunque ha agito per necessità, mentre lei, la vittima, è abbastanza benestante per sopportare il furto. Se poi ha subito delle lesioni è colpa sua perché ha opposto resistenza; e mi raccomando, non gli faccia male altrimenti potrebbe quererarla. Ha fatto bene il sindaco Porro a eliminare il tribunale: vuole pretendere giustizia? Ma mi faccia il piacere! Favoriamo TELOS e compagni, lo spaccio alla stazione, i centri di accoglienza (ad esempio in via Monza). Favoriamo chi vuole fare un altro centro di accoglienza in via Piave così porterà via voti al centro destra e appoggerà la sinistra, per peggiorare la viabilità, uccidere in commercio, incrementare la piccola criminalità ……………….

  2. Concordo. Ormai a Saronno è il far west.
    Speriamo non ci scappi il morto prima o poi!!!!

    • Ci è già scappato, la gioielliera de il Dono di Tiffany in Corso Italia nell’agosto del 2013.

    • Almeno nel Far-West il duellanti avevano gli stessi diritti e chi sparava per primo rimaneva in piedi …
      in Itaglia il criminale è assolutamente tutelato dallo stato e non paga mai la sua pena, mentre il cittadino onesto deve strare fermo, zitto e subire!!! … pagando pure le tasse e il mantenimento di questi nobil signori senza un permesso di soggiorno e senza un lavoro (zingari, nordafricani, albanesi ..)

  3. Saronno e dintorni sono diventati un grosso centro di spaccio , cosi da richiamare un gran numero di questi balordi in costante ricerca ricerca di soldi , episodi come questo e tanti altri sono ormai all’ordine del giorno , speriamo un bel giro di vite contro spaccio e microcriminalità

    • Il giro di vite non lo darà sicuramente Renzi ed il PD nè a livello nazionale nè a livello locale , anzi son proprio loro che hanno favorito l’immigrazione incontrollata , fatto gli svuotacarceri e lasciato inerti le polizie contro le criminalità piccole e grosse.

      • su questo la penso come te , anni di lassismo e buonismo hanno prodotto questa situazione che ormai è fuori controllo , delinquenti vari che agisco indisturbati certi che anche se vengono presi vengono subito rilasciati , discorso lungo già affrontato più volte

  4. Viviamo in un incubo, ma cosa è successo alla Saronno che conoscevamo? E nessuno fà niente, anzi distribuiscono le cittadinanze onorarie.

  5. Ovviamente questo è un esproprio proletario dei ricchi farmacisti (1000 euro in mezza giornata, 2000 al gg per 22gg al mese fanno 44000 al mese e quindi 528000 all’anno, mezzo milione di Euro che chissà se sono tutti dichiarati nella dichiarazione dei redditi) a favore di due poveri balordi che non avevano i soldi per incrementare il turismo nelle città di mare italiane e che con questi 1000 Euro potranno godersi qualche giorno di relax al mare. Vacanze, un diritto per tutti, sostiene la sinistra italiana. Un po’ come i matrimoni gay, i centri di accoglienza o campi ROM a spese nostre.

  6. Va be dai almeno la giunta poteva mettere anche qui il limite dei 15 km allora così erano costretti a scappare ..ma piano piano piano….

Comments are closed.