27102013 elezioni circolo Pd (9) SARONNO – “Il confronto di idee è il sale della democrazia, ma la lotta politica basata sulle calunnie è avvilente e inaccettabile”.
Inizia con questo affondo la nota inviata dal Pd saronnese in risposta alle accuse lanciate dal Sel nella lunga nota che annuncia la discesa in campo della lista a sostegno della candidatura di Marco Pozzi.

“Respingiamo al mittente – continuano dal Pd – le accuse che Sel ha rivolto al nostro partito. Particolarmente odiosa e’ l’affermazione per cui il PD avrebbe “scelto di perseguire una politica dove esiste solo la spartizione delle cariche, dove, in questa notte della democrazia, tutto sembra lecito”. Viene da chiedere: spartizione di quali cariche? Forse quelle di assessore per le quali, a Saronno, spetta un compenso di mille euro lorde al mese a fronte di un impegno a tempo pieno? O forse quelle nei cda delle società e fondazioni controllate o partecipate, per le quali il compenso e’ pari a zero? E cos’è che in questa “notte della democrazia” sembra lecito ma evidentemente, secondo Sel non lo e’?
Tutto possiamo accettare, ma non gli insulti, le illazioni prive di qualsiasi fondamento”.

Altrettanto dura la chiosa: “Ci auguriamo che gli amici di Sel vogliano rettificare le loro inqualificabili affermazioni, e li invitiamo a condurre una campagna elettorale seria e rispettosa di chi, come noi, ha il solo torto di avere idee diverse dalle loro”.

29042015

12 Commenti

  1. È uno scenario di lotta fratricida come bolscevichi contro menscevichi o Pd contro Sel. Poveri genitori, poveri figli, povera Saronno.

  2. non prenderanno molti emolumenti, ma decidono come spendere 30 milioni di euro che non sono proprio spiccioli

  3. Il PD in LIguria sceglie di cooptare Paita e con lei buona parte del ceto politico di FI. Lo stesso ad Agrigento e in Sicilia. Parte dei dirigenti locali del PD compreso Cofferati, lasciano il PD.
    A Voghera e a Lecco rompe le coalizioni di centro sinistra per potersi accordare con il centro destra.
    Nella nostra provincia prima cerca il listone unico con FI e NCD, poi spinto dalle liste civiche e da SEL sceglie una coalizione di Centro sinistra… Appena eletto il Presidente si accorda con i fedelissimi di Cattaneo (CL), nominandone uno vicepresidente…
    A Saronno il PD sceglie di rompere la coalizione di centro sinistra per lasciarsi mano libera al secondo turno…
    SEL parla di politica non calunnia nessuno.
    Ognuno si assuma le sue rtesponsabilità.

    • Liotta,
      a Saronno il PD rompe con SEL perchè ci sono soggetti come lei. Lasci perdere le sue fantasie sul secondo turno. Neanche [email protected] vi ha voluto e non mi dica che ha fatto scelta di civismo perchè ha imbarcato persone che di partiti hanno fatto parte (Sportelli – IDV, Liotte e Pagani-PD).
      SEL calunnia, il vostro comunicato è pubblico ed apparso sulla stampa.

      Buona giornata

  4. Adesso sono amici ? Ma non vi siete rifiutati di fare le primari con i vostri amici?
    Il PD non è più un partito di sinistra questa è la verità…
    Fate ridere mentre Renzi, il vostro segretario mette la fiducia per una legge che dovrebbe essere condivisa !!!!

    Questa è la notte della democrazia !

  5. Amici del PD non è una questione di soldi ma di potere. Volete che vi ricordi che cosa ha combinato il vs Assessore. Barin in questi anni ? Pensate che hanno dovuto aggiungere al vocabolario la definizione “barinate” tante ne ha fatte con i nostri soldi.

    • Concordo in pieno. Vedove con la pensione al minimo che con le loro tasse hanno dovuto sovvenzionare le tonnellate di vernice bianca sprecate da costui per colorare le nostre strade a Zebre e strisce inutili. (In via Monte Grappa ha fatto addirittura rimuovere un vero marciapiede per far disegnare una striscia con l’omino dalla parte opposta, pericolosissimo perchè a dx e nello stesso senso di marcia delle auto) Talmente tanti i doppi sensi cancellati e sensi unici invertiti che i costruttori di navigatori sono terrorizzati ed ogni due mesi debbono rifare la piantina di Saronno, gente che viene dai comuni vicini e si perde nel labirinto dove fra l’altro rischia multe se supera i 15 o i 30 all’ora e non può nemmeno fermarsi talmente sono centinaia i parcheggi cancellati.

  6. …se alle ultime elezioni ahivoi non sapevate neppure fare i conti per sapere che non avevate vinto un seggio (e già festeggiavate): figurarsi questa volta a che micropercentuali pensate di arrivare??

  7. Il PD dovrebbe fare affermazioni che corrispondono alla realtà e non falsità.
    La retribuzione degli organi politici è la seguente
    Sindaco 40.000€/anno
    Assessore pensionato 22.000€/anno
    Assessore dipendente 9,137€/anno

    Altro che 1000€ al mese lordi! solo per qualcuno.

    Impegno a tempo pieno? ma quando? Quelli che hanno un lavoro dipendente? Il Sindaco part time?

Comments are closed.