SARONNO – La Saronno-Seregno preoccupa i sindaci del comprensorio ed in un vertice alla prefettura di Monza si è cercato di individuare le soluzioni al problema sicurezza, dopo furti e rapine avvenute di recente ai danni dei viaggiatori che utilizzano la linea ferroviaria di Trenord, e che sono in buona parte gli studenti che dalla vicina Brianza devono raggiungere gli istituti scolastici saronnesi.

polfer polizia ferroviaria stazione (2)

Davanti al prefetto monzese, Giovanni Vilasi, si sono ritrovati gli amministratori comunali di Seveso, Cesano Maderno, Ceriano Laghetto e Solaro. Non c’erano quelli di Saronno, anche se proprio Saronno è il capolinea della rete e saronnesi sono alcuni dei rapinati; il Comune della città degli amaretti non è stato invitato, per una questone di competenze territoriali.

Di che s’è parlato all’appuntamento in prefettura? C’erano anche rappresentanti di Trenord, che si sono resi disponibili ad un pontenziamento della sorveglianza privata nelle stazioni della linea, e ad incrementare la presenza delle telecamere di sorveglianza. I Comuni hanno chiesto una maggiore presenza delle forze dell’ordine “ufficiali”, anche sui treni. Il sindaco cerianese, Dante Cattaneo, aveva recentemente chiesto l’invio dell’Esercito a pattugliare stazioni e treni.

01052015

4 Commenti

  1. La prefettura è quella di Varese i di Monza? In ogni caso, Solaro dipende dal prefetto di milano. Articolo confuso.

  2. Che stupidata le province e la competenza territoriale. Il problema è su tutta la tratta da Saronno a Seregno.

Comments are closed.