carabinieriUBOLDO – Denuncia contro ignoti al comando carabinieri, la vicenda è il bis di quella accaduta a Saronno di recente, un falso, piccolo incidente stradale con richiesta di risarcimento da parte del truffatore. L’ultimo episodio è accaduto nelle vicinanze del cimitero di Uboldo, dove un’anziana al volante della sua utilitaria è stata fatta accostare da un altro automobilista, che le ha detto di essere stato appena “tamponato”, e le ha mostrato che dalla sua vettura era scomparso lo specchietto, all’apparenza proprio come effetto dell’impatto. La donna non se n’era neppure accorta ma l’automobilista sembrava sincero e per evitare aggravi sull’assicurazione, e su suo suggerimento, ha accettato di risarcirlo in contanti, consegnandogli tutto quello che aveva nel portafoglio, un paio di centinaia di euro. Con i soldi lo sconosciuto si è subito dileguato senza fornire generalità, e solo a quel punto alla uboldese è venuto il dubbio di essere stata raggirata.

Fatto molto simile rispetto a quanto avvenuto di recente a Saronno: il responsabile è sempre lo stesso? Un interrogativo al quale stanno cercando di dare risposta le forze dell’ordine.

(foto archivio)

08052015

1 commento

Comments are closed.