SARONNO – “Con 23 bandiere blu, la Liguria è la regina delle spiagge italiane per il 2015. Il merito è anzitutto dei balneari. Sono loro ad avere tutelato le spiagge, ad averle difese da degrado e incuria in sostituzione dei Comuni ridotti allo stremo dai tagli”. Lo afferma la saronnese Lara Comi, eurodeputata Fi e vicecapogruppo Ppe al Parlamento europeo.

Oggi la Liguria vanta spiagge attrezzate, ecologiche e attrattive: un fattore anticrisi per tutta la filiera turistica. La sinistra vorrebbe tagliare le gambe a questi imprenditori attraverso gare ad evidenza pubblica, ipocritamente congegnate per favorire il parassitismo politico. In caso di vittoria della sinistra in Liguria, le spiagge saranno tolte agli imprenditori che le hanno attrezzate e ripulite, e consegnate agli amici politici con bandi ad hoc. Forza Italia, con Giovanni Toti, è pronta a premiare il merito, e a tutelare chi in questi anni ha fatto splendere nelle classifiche le spiagge liguri, e ha lavorato per far ripartire la Liguria come merita.

Interviene sul tema Giovanni Toti, candidato Fi alla presidenza della Regione Liguria:”Ventitrè bandiere blu in Liguria: grazie balneari! Ci sono due modi di pensare ai servizi pubblici: quello statalista della sinistra, che punisce gli imprenditori e premia le clientele, e quello di Forza Italia: noi pensiamo che chi fa impresa svolga un vero servizio pubblico. Nella Liguria che governeremo gli imprenditori balneari vedranno finalmente riconosciuto il loro impegno e la loro professionalità dopo anni di iniquità ed umiliazioni da parte dell’amministrazione regionale”.

13052015

2 Commenti

  1. ma lei copsa ha a che vedere con i balneari? ha forse fatto qualche cosa pere tener pulito le spiagge? quanta propaganda inutile. sappiamo benissimo che lei non muove nemmeno un dito ha solo chiacchiere

Comments are closed.