20150518070609SARONNO – Birra e mirto sarebbero queste le cause o forse meglio dire gli ingredienti della tentata aggressione a Silvio Berlusconi di ieri pomeriggio a Saronno.

A raccontarlo nell’aula del tribunale di Busto Arsizio Massimiliano Passiu, il 44enne, fermato dai carabinieri per aver dato in escandescenza durante il comizio in piazza della Croce del fondatore di Forza Italia. L’uomo ha ribadito, come fatto lunedi sera nell’interrogatorio della caserma di via Manzoni, di non voler colpire Berlusconi o membri del suo entourage. “Io passo sempre da quella piazza e sono senza lavoro – ha spiegato il saronnese che alla fine dell’udienza si è fermato a parlare coi cronisti presenti – mi conoscono tutti, ieri ero un pochino su di giri, ma non volevo fare nulla di particolare, non sapevo nemmeno che sarebbe arrivato Berlusconi. Avevo bevuto birra e mirto, non volevo far del male a nessuno, solo fare un po’ di casino”.

L’uomo non è nuovo alle intemperanze: lo scorso 30 aprile aveva strappato i fogli della lista elettorale che stava raccogliendo le firme in Comune per presentarsi alle elezioni comunali. Stamattina per le accuse di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate ha patteggiato una pena di 5 mesi. E’ stato rilasciato con l’obbligo di firma per due settimane nel pomeriggio è subito tornato in città.

19052015

12 Commenti

  1. infatti, lo conoscono tutti, bastava prenderlo da parte e offrirgli un’altra birretta.
    Facessero il processo per direttissima a quelli che rapinano e spacciano anziché rilasciarli dopo un’ora con tanto di denuncia a piede libero.
    Ah già… ma quelli non sanno neanche come si chiamano, non hanno i documenti, quindi non si possono perseguire… e poi non danno un ritorno mediatico.

  2. non voglio commentare l’episodio, ma leggendo mi sono soffermato su quanto siano ridicole le leggi italiane in materia:
    poteva beccarsi qualche anno, ha patteggiato una pena di 5 mesi e sconterà 2 settimane di obbligo di firma ?!? … eh quando c’è la certezza della pena.
    Non conveniva sgridarlo e lasciarlo andare direttamente.

  3. Per piacere ora non facciamo passare per stinco di santo un elemento che è tutto tranne che un santo,il signore ai piu sconosciuto è lo stesso che in piu riprese ha dato buona mostra di se in aggressioni e rapine,che regolarmente ubriaco e/o strafatto importuna ragazze e passanti.che vive a spese della collettività,che vagabondeggia e aggredisce.

  4. Il punto è che non e mai abbastanza ubriaco da rendersi inoffensivo da solo. Fortunatamente sul corriere hanno pubblicato la foto così se lo vedrò cercherò di girare al largo.

  5. Se nn voleva colpire Berlusconi e i suoi uomini, allora chi voleva colpire?? Se si fosse colpito da solo avrebbe fatto un bel gesto!!

  6. violento e bugiardo. L’aggressione è avvenuta alle 14.45 circa e lui era già in via Portici alle 14 (lo sanno bene carabinieri e Sig. Sala): conoscendo bene il soggetto, possibile che a nessuno sia venuto in mente di allontanarlo? Anche questa volta l’ha fatta franca ma considerate le numerose aggressioni, cosa si aspetta a prendere provvedimenti?

  7. Massi è un bonaccione, una bravissima persona, gentile ed educato. Non farebbe mai del male a nessuno. Io lo conosco da mesi e lui è una di quelle poche persone senza lavoro che non vanno a lagnare dagli altri o a rubare o a chiedere l’elemosina. Se ti ferma in giro ti saluta e si mette a parlare, se ti chiede un euro per prendersi del vino o una birra, ritorna per offrirtene un po’. A volte alza un po’ il gomito e fa cose che si è soliti fare da ubriachi perché inconsci del proprio essere e delle azioni che si svolgono.
    Lui non sa quasi niente di politica. Era li per caso. Io lo vedo spesso in un supermercato di Saronno ed è alla mano, molto simpatico. Non scrivete se non sapete o se non conoscete il soggetto. Ci sono marocchini che rubano ogni giorno o spacciano ma nessuno gli fa niente, al massimo li portano in caserma ma 2 ore dopo sono ancora in giro a fare casino. Che schifo!!!

  8. Massimo e una persona stupenda per chi lo conosce ,padre di due ragazzi stupendi chi scrive qui e lo giudica male dovrebbe solo farsi un esame coscenziale io ci sono cresciuto e per me rimane un fratello,ha cenato pranzato con i miei figli e non ha mai dato noie a nessuno.Ora vive una situazione difficile e senza lavoro e poco assistito altro che vivve alle spalle di tutti,ma non vi vergonate a mettere in pubblico il vostro pregiudizio verso una persona in chiara difficoltà d identità?Forse se si proverebbe a dargli una possibilità di riscatto attraverso un inserimento lavorativo magari concentrato sull operato sociale molti di voi si ricrederebbero,ma invece assistiamo e favoriamo sempre i soliti noti e amici degli amici.Pensate alle molestie continue che avvengono ai cittadini e studenti tra la stazione e il viale santuario ogni giorno ad opera di masse di persone che banchettano al carrrefour e poi danno spettacolo per le vie cittadine e chiediamoci quanti di questi abbiano il permesso per vivere tra noi e perche non interviene nessuno invece di mettere in atto processi mediatici ridicoli.Marco tu hai nell ipocrisia la tua idea ma ti consiglio di rispecchiarti ogni tanto nella realtà saronnese che ha problematiche piu serie grazie..(tratta forever)morys

  9. Anche io conosco quest uomo e sono d accordo non é un attaccabrighe è una persona che ha bisogno di una mano in special modo per la sua dipendenza
    Quello pero che ho trovato riprorevole é il comportamento della guardia del
    corpo e di quella violenza che hanno usato per una persona inerme

  10. Condivido anonima infatti il siparietto con Storace sabato la dice lunga sulla pericolosità di massimo. 🙂

Comments are closed.