SARONNO – Rapina a mano armata alla sala giochi di via Cavour, episodio accaduto domenica scorsa durante la Festa delle associazioni che animava tutto il centro e del quale si è avuto notizia solo nelle ultime ore.

02122014 spaccata tabaccheria via Cavour (1)

Mentre il centro storico erano strapieno di gente e si stava tenendo anche la sfilata della rievocazione storica, a pochi metri di distanza di consumava il “colpo”: tre persone, uno armato di pistola, sono entrati alla sala giochi, dove c’era solo un impiegato. Gli hanno puntato contro la rivoltella ed il poveretto è stato costretto a consegnare il denaro in cassa. Quanto non è stato reso noto, si tratterebbe comunque di alcune migliaia di euro. Presi i soldi i malviventi, che sarebbero stato italiani ed erano a volto scoperto, se ne sono andati a piedi mischiandosi a chi passeggiava tranquillo nella zona pedonale. Le forze dell’ordine sperano che qualche fotogramma dei filmati delle telecamere di sorveglianza presenti in zona possa rivelarsi utile per l’identificazione dei banditi.

(foto archivio: gli effetti di una spaccata in passato in via Cavour)

21052015

27 Commenti

  1. ..e le telecamere dentro il negozio no?? ah già solo quelle pagate con i soldi degli altri.
    E’ un negozio preso di mira dalla malavita, mafia o come la volete chiamare voi, vedete voi 😉

    • Quello che scrivi in parte lo condivido; resti però ancora convinto che in città non esista un problema sicurezza??

      • esiste come in tante altre parti d’Italia, Varese qui in zona è un esempio assai peggiore, come Gallarate e Busto. Vuoi mettere un poliziotto in ogni negozio?? solo perché senza telecamere e senza collegamento ai carabinieri. Comunque ripeto qui non è microcriminalità, si è su un gradino superiore in quella zona (e mi taccio). E non parlate di Bronx se non lo avete mai visto dal vero

        • Non si tratta di dover mettere un poliziotto in ogni negozio, basterebbe tenere “in ordine” la zona stazione: sarebbe già un enorme passo avanti!!! Lavoro sia a Busto che a Gallarate e non è assolutamente vero quello che sostieni.
          Nel caso specifico di questo episodio posso anche credere a quello che sostieni, ciò non toglie che il problema microcriminalità sia minimo a Saronno

    • perchè mettendo le telecamere dentro al negozio non entravano 🙂 🙂 🙂
      diciamo che mettendo i carabinieri e magari la PL in giro, fuori dai negozi, magari qualcosa si risolve !

      • ci sono forze politiche che stanno facendo campagna elettorale su telecamere ovunque: mi piacerebbe un po di coerenza, o servono o non servono. Per la cronaca questi erano italiani che con i personaggi in stazione poco hanno a che fare.E questa non è microcriminalità, siamo probabilmente su un livello superiore!!!ma si fa finta che a Saronno non ci sia mafia, ma dai….

    • quando si parla di furti i post di Robin sono sempre gli stessi: se ti entrano in casa o nel negozio è colpa tua perchè non hai l’antifurto, le grate, ora le telecamere dentro al negozio (come se queste cose fermassero davvero i ladri).
      quando ti spaccano l’auto è colpa tua perchè dovevi lasciarla al parcheggio a pagamento…
      pensare che FORSE il problema è la criminalità dilagante e il fatto che in Italia se un rapinatore viene preso, viene rilasciato il giorno dopo e può riprendere a commettere reati no ? Pensare che forse dovremmo dare un deciso GIRO di vite no ?
      ma come diavolo ragioni ?????

      • io ragiono perché su questa testata si è fatta campagna politica (a dir poco) chiedendo l’installazione di telecamere ovunque che avrebbero risolto tutto, e poi che i privati non hanno mosso un dito: servono o no?? tutto qui, una domanda banale. Poi in attesa del giro di vite lascia pure la bicicletta aperta e la automobile con le chiavi dentro…ma non lamentarti. Concordo, sul fatto che i ladri non vengono mai puniti, soprattutto quelli grossi (inseriscici pure dentro gli evasori, che rubano a tutti noi).
        (P.s. chiediti come mai nella home automation la telecamera è l’accessorio più venduto, tutti scemi salvo te??)

        • Peccato che a Saronno abbiamo avuto decine e decine di episodi di vandalismo su auto lasciate in sosta (ovviamente chiuse perbene, sa noi automobilisti non siamo così imbecilli come crede e ci siamo accorti che girano parecchi ladri, contrariamente a quanto afferma Porro & la sua Amministrazione 😀 😀 😀 ).
          Sa, l’impressione è che Saronno sia una città in preda alla criminalità e che l’attuale giunta se ne freghi avendo in mente solo le piste ciclabili e i 30 km/h.
          Oh a proposito, si ricordi di scrivere bene fuori dalla porta che ha installato in casa sua delle sicurissime telecamere anti-ladro, mica che il ladro non sapendolo entri lo stesso e a lei non resti che guardare il filmato 🙂 🙂 🙂

          • tante parole, ma la risposta alla mia domanda se servono o meno non c’è: cosa faccio a casa mia non è certo un suo problema…

        • Forse che le telecamere “pubbliche” andrebbero connesse con le centrali operative della Polizia Locale e dei Carabinieri per dare loro la possibilità di monitorare il territorio e di intervenire rapidamente ?
          Cosa che non si può fare con le telecamere private ?
          Forse che la gente non sia così fessa da non legare la bicicletta o da lasciare le chiavi nel quadro, ma che forse forse il problema sia che Saronno è piena di ladri che fanno il bello e cattivo tempo ?
          Forse che potenziare le forze dell’ordine e mandarle a cercare di contrastare la criminalità, anzichè multare le auto in divieto di sosta potrebbe almeno aiutare a migliorare la situazione ?

        • Ammetto di essere un po’ confuso. Il ragionamento seguendo i post di Robin è questo: le telecamere di sorveglianza sono l’articolo di “home automation” più venduto e il commerciante doveva installarle nel suo negozio (sembra quasi che il lettore che si oppone a questa teoria passi per fesso), dunque sono utili per tenere lontano i ladri. Se sono così indispensabili direi che le forze politiche che propongono la loro installazione sono nel giusto e quelle che si oppongono / non l’hanno già fatto siano in errore !
          Aspetti, mi faccia indovinare: lei sostiene il partito politico opposto a quello che propone la loro installazione ? 🙂
          Quelli che amministrano attualmente Saronno ? 🙂

  2. a Saronno il problema sicurezza non esiste, la criminalità è in linea con le statistiche e il problema è solo “percepito” non reale… tutto sotto controllo, tranquilli.

    • beh, anche se l’hai scritto ironicamente, non sei lontano dalla verità.
      non ho simpatie particolari nei confronti del sindaco ma, visto il numero di abitanti, il bacino di utenti (scuole, lavoro, servizi) Saronno si potrebbe considerare un’isola felice.

      • Il nocciolo della questione è che 5-10 anni fa la città non si trovava in questa situazione, cosa è cambiato?

        • Non è cos’è cambiato a Saronno ma cos’è cambiato in Italia. E sai cos’è cambiato? Sempre meno risorse alle forze di polizia, nessun inasprimento delle pene, oltre ovviamente a un aumento della criminalità dovuta a diversi fattori. Qui indipendentemente da chi sarà la nuova amministrazione, la situazione non cambierà poi molto se finalmente a livello di governo non si incomincia a dare più risorse alle forze dell’ordine e a smetterla di indultare e condonare le pene, a qualsiasi livello.

        • condivido quello che scrive Lorenzo… riassumendo quello che è cambiato è che, sia a livello nazionale che a Saronno, governa il PD !!! … 🙂

  3. Era la giornata delle associazioni e anche l’associazione a delinquere ha detto la propria. Tutto nella norma.

  4. Gli italioti dimenticano sempre quando si va alle urne…speriamo che si cambi aria stavolta. In tutti i sensi.

Comments are closed.