vittorio vennariSARONNO – E’ un endorsement forte quello di Vittorio Vennari a Fratelli d’Italia che arriva subito dopo la sua prima uscita ufficiale sabato pomeriggio in occasione della visita di Francesco Storace.

“Mi sono preso un momento di silenzio e di riflessione – spiega il saronnese – le ultime mie dichirazioni risalgono a quando ho lasciato il ruolo di capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale e prima ancora quando ho espresso il mio dissenso su quanto stava accadendo intorno alla scelta del candidato sindaco“.

“Ho deciso di rompere il mio silenzio – continua Vennari – e di dichiarare pubblicamente il mio appoggio a Fratelli d’Italia perchè sono fermamemte convinto che l’unica speranza di riportare il centrodestra a governare la città, penalizzata da un quinquennio di guida dell’Amministrazione di centrosinistra del sindaco Luciano Porro, sia la coalizione guidata da Alessandro Fagioli”.

Vennari non rinuncia a qualche stoccata: “In questo mio periodo di silenzio ho sentito diverse voci e versioni su come mai non si sia trovato un candidato unitario al centrodestra. Molte sono decisamente fantasiose. Io c’ero e posso dire che colpi di mano e forzature non sono certo arrivata dalla coalizione di Fagioli”.

E conclude con un appello ai saronnesi: “Fate valere il vostro diritto di voto, fate sentire la vostra voglia di cambiare per non vivere più in una città degradata”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Alfonso Indelicato portavoce cittadino di Fratelli d’Italia: “Siamo ovviamente felici di questo avvicinamento di Vittorio persona che abbiamo imparato a conoscere ed apprezzare nella prima fase di consultazioni per elezioni. In Vittorio abbiamo sempre trovato una persona aperta e disponibile a differenza di altri che sembravano dei coinvitati di pietra ai vari tavoli di confronto. Noi avevamo anche apprezzato la possibile candidatura a sindaco di Vennari una soluzione scartata anche se non stupisce visto che la maggior parte degli incontri davano l’idea che tutto fosse già deciso”.

E ancora: “Di Vennari abbiamo sempre apprezzato la passione e l’impegno profuso nella sua attività politica per questo siamo lieti di considerarlo il nostro referente per le politiche sulla sicurezza”.

24052015

25 Commenti

    • Buon giorno a tutti,
      sono Vittorio Vennari, fiero ancora per pochi giorni di essere Consigliere Comunale di Saronno città che amo, voglio ringraziare tutti coloro che commentano nel bene e nel male le mie motivazioni.
      Preciso che le mie scelte sono sempre state fatte per amore verso la mia città e le decisioni da me prese sono sempre state fatte secondo una riflessione personale, sempre confrontandomi con coloro che mi sono sempre stati vicini politicamente in questi anni.
      Non ho fame di poltrone o altro e mi sono sempre messo a disposizione secondo le mie competenze con il massimo impegno; non critico chi non lo ha fatto o chi non si è visto in questi ultimi anni dove mi sono trovato spesso solo a fare opposizione a coloro che hanno aiutato la nostra città ad arrivare a questa situazione di DEGRADO.
      Oggi come ieri durante il periodo elettorale ricompaiono persone di cui Saronno non importa, ed usano la vetrina delle elezioni come espressione personale di come non si DEVE amministrare una città come la nostra.
      Io non rilascio spesso interviste, e se lo faccio è solamente per evidenziare dei problemi che reputo importanti.
      Tempo fa ero uscito pubblicamente per dare una scossa in modo che il centro destra potesse correre in coalizione su di un unico candidato sindaco; sapete tutti come è andata, e lo sanno anche coloro che si sono subito dimenticati di come sia stata “gestita” da qualcuno la trattativa sui tavoli tra i partiti dove tutti erano in sintonia sulla condivisione delle idee ma i giochi per altri erano già chiari.
      Per tanto per coerenza ho dato le mie dimissioni da Capogruppo di Forza Italia durante l’ultimo Consiglio Comunale.
      Nessuno dico nessuno può o potrà dire che io menta, la sincerità nei confronti degli elettori è e sarà sempre il mio primo impegno.
      La mia scelta di entrare a far parte di un gruppo di persone appassionate di politica, spesso per amore verso Saronno, mi ha fatto conoscere una realtà credetemi limpida con persone che pensano come me che serva un cambiamento radicale nel fare politica.
      Ringrazio per tanto Fratelli d’Italia che mi ha dato questa possibilità di credere che si possa ancora dare un segnale forte.
      Vi esorto per tanto, anche per il rispetto di coloro che in passato ha perso la vita per avere il sacrosanto diritto del Voto, di esprimere una preferenza verso coloro che possono assicurare la volontà per un cambiamento, io l’ho trovato in Fratelli d’italia.
      Un saluto e grazie

      • Caro Vittorio, come al solito sei riuscito elegantemente a far capire le tue motivazioni. Chi le capisce, può comprendere quanto sia successo in Forza Italia a Saronno , dove la pressione di qualcuno è riuscita ( immaginate come ) a far saltare ogni possibile accordo tramite il placet di alcuni che si sono ostinati in ogni modo a portare avanti questa imposizione. Non serve fare nomi, a Saronno sono noti e non serve menzionarli.
        La tua disponibilità è sempre stata apprezzata da tutti coloro che ti conoscono, per tanto la tua scelta è stata sicuramente ponderata. Chi ti conosce non può far altro che prendere atto e chiederti di non mollare il tuo impegno. Buon lavoro

  1. Scusate ma mi pongo alcune domande…. Spero che qualcuno possa rispondere:
    1°Mi chiedo dato che Vennari è consigliere dell’attuale giunta,il decesso di Saronno sia dovuto anche a lui…?
    2°Come mai da Forza Italia ora a Fratelli D’Italia? Sarà L’italia che li accomuna?
    3°Tanto predicatore ma che ha fatto lui in questa nostra città?
    4° Lui cambia opinione secondo il vento che tira?
    Signor Indelicato,ci piacerebbe sapere anche a noi l’impegno del signor Vennari nell’attività politica Saronnese,vorrei anche sapere cosa farà per la sicurezza… forse meno controlli in alcuni posti noti e più in altri meno noti?
    Stimo Fagioli e spero che possa vagliare lui come si deve le varie situazioni politiche di Saronno.

    • Gentile Cristina, Vennari non è stato “consigliere dell’attuale giunta”, ma consigliere di opposizione. Ruolo che ha esercitato con passione e competenza. Come tale non porta su di sé alcuna responsabilità del degrado in cui versa Saronno.
      Come mai da Forza Italia a Fratelli d’Italia? Evidentemente Vittorio ha dei motivi che lo hanno condotto a questa scelta la quale peraltro non è assimilabile alla conversione di San Paolo, perché tra i due partiti, sul piano dei programmi e dei valori, ci sono nette differenze ma non la distanza incommensurabile che esiste, ad esempio, rispetto al PD e a SEL. Evidentemente Vittorio ha ritenuto di non riconoscersi più in una prassi, in uno stile, ed ha ritenuto invece di trovare in noi un modo più spontaneo e trasparente di fare politica. Non dico altro su questo perché non mi va di fare riferimenti sia a intime scelte personali sia a vicende occorse in una casa politica che non è la mia e che comunque intendo rispettare. Venendo ad un’altra questione che Lei pone, io non ho nominato Vennari Assessore, non avendone l’autorità. Gli ho chiesto di essere nostro referente ai problemi della sicurezza. Che abbia competenza in quest’ambito è fuori discussione. Un cordiale saluto.

      • Buongiorno signor Indelicato,per l’appunto quando si fa opposizione la si deve fare… se Saronno è andato in degrado è anche perché non c’è stata una vera opposizione.
        Sicuramente ha avuto dei motivi,caso vuole però che uscire all’ultimo pensando di utilizzarlo come carta semi vincente o per uno scacco matto,non è stata un ottima mossa.(chiaramente a parer mio e di molti cittadini saronnesi)
        In quanto a sicurezza stiamo parlando della stessa persona? Come ho già scritto i favoritismi non devono esserci,qui purtroppo ci sono stati e ci saranno.. mah contenti voi! Mi spiace solo per la lega e il Signor Fagioli sia padre che figlio persone stimate e che spero di cuore possano vincere queste elezioni,se tali si possono chiamare,dato che più che elezioni mi sembra un mattatoio quest’anno,disgustevole e vergognoso sotto tanti e troppi punti di vista.

    • Vennari è consigliere di OPPOSIZIONE dell’attuale amministrazione PD; che c’entra con il decesso della città?

  2. …ma guarda un po’….sicurezza?? Indelicato pur di raccattare qualche voto affiderebbe la sicurezza a destra e a manca.. Anche all’ultimo arrivato….silurato da Forza Italia e approdato sulle tanto vituperate sponde italiote….

    • silurato da forza italia? per quanto ne so io era l’unico rimasto fino all’ultimo in consiglio comunale (capogruppo) e godeva di stima internamente a forza italia. ha annunciato le sue dimissioni da capogruppo l’ultima sera di consiglio.
      come può essere stato silurato?
      se n’è andato sbattendo la porta con raffinata classe.

  3. Non ho mai nascosto la mia simpatia per Vittorio Vennari e la stima per il suo impegno. Anche un pizzico di ambizione personale in politica ci puo’ stare. Proprio per questo contesto il ragionamento politico alla base del suo “trasferimento” sotto le bandiere di FdI. Con tutta la stima per Fagioli l’unico candidato che puo’ battere la sinistra al ballottaggio e’ Gilli. Discutere oggi a una settimana dal voto il percorso che ha portato a questa candidatura e’ ozioso. Invito tutti i moderati a non disperdere il voto e portare al ballottaggio Pier Luigi Gilli per togliere alla sinistra le chiavi della citta’.

    • macché Gilli.
      Lei parla con la gente in piazza?
      Non lo ri-vuole nessuno. Ha fatto il suo tempo. Dieci anni da Sindaco, quattro candidature.
      La gente vuole rinnovamento.

  4. in politica è tutto opinabile e sulla convenienza di appoggiare FdI pur di restare sulla scena nutro anch’io molte perplessità.
    Detto questo, per onestà intellettuale, sostenere che sia stato silurato da FI mi sembra troppo. Fece bene ed ebbe il coraggio di lasciarli quando capì che i giochi erano già decisi e FI si stava alleando con Librandi. Un atto di coerenza… cosa rara ormai in politica.

    • Gentile A_no!_nimo,
      Vittorio Vennari sarebbe rimasto sulla scena comunque, perché è persona che raccoglie consensi a prescindere da dove si colloca. Inoltre poteva trovare accoglienza in molte formazioni. La sua adesione a FdI, dunque, non è dettata da motivazioni utilitaristiche, ma da una consonanza di valori e programmi.
      Mi fa piacere che Tu abbia ricostruito correttamente, sia pure sinteticamente, la sua uscita da FI. Saluti.

  5. Coerenza????ma esiste ancora la coerenza in politica??? Interessa solo la cadrega e basta!!! Come mai Vennari non ha fatto prima questo passo??

  6. vennari personaggio che si pavoneggia troppo.cosa ha portato a Saronno? parlava di sicurezza …e siamo invasi!!! lui e la politica sono due cose opposte!!!

  7. Niente da dire sulla persona che personalmente non conosco. Però leggo la notizia e sembra quasi di leggere di Paticella. Ma da Vennari, che forse ha un po più di esperienza politica e di buon senso, non ci si aspettava un cambiamento così repentino, nonostante non sia un cambiamento di rotta significativo. Fatto però a pochi giorni dalle elezioni, mostra davvero un attaccamento ad una possibile poltrona che non smentisce l’orientamento politico dei partiti saronnesi e non solo: prima cerco di ottenere qualcosa poi se ho tempo penso alla città. Ma basta!! Gente come Vennari, Paticella, librandi e gilli mi portano inevitabilmente a spostare il voto verso movimento 5 stelle o Saronno al centro!!!!

    • Leggi il suo commento e capisci … Non puoi assolutamente associarlo ai nomi di cui sopra … Nemmeno con il pensiero …

    • Penso che VENNARI sia l’unico rimasto coerente con il suo pensiero, peccato che non si sia candidato avrebbe di sicuro riscosso tutto il successo che merita. Basta leggere il cv e conoscerlo e si capisce che è una persona di una bontà infinita. Le sue scelte per tanto sono sicuramente frutto di come lui pensi per il bene di Saronno.. Per tanto ammiro il suo gesto di allontanarsi da coloro che speculano sulla nostra città, sempre con stile e senza mancare a nessuno di rispetto.

    • Hai le idee talmente chiare che accomuni Paticella con Vennari, il primo costruisce (e si vede) il secondo distrugge (e anche questo si vede) fino a consigliare il voto ai 5stelle o a Volontè…

      • Penso che hai sbagliato film .. Paticella distrugge ciò che è restato di un partito ( o partiti …Saronno al centro, unione italiana …dove è stato commissario ) tanto che alla fine sarà travolto da responsabilità non sue .. Ora manca il pd ed ha chiudo il cerchio .. Dimmi tu cosa ci guadagna..a parte montarsi la testa

Comments are closed.