Home Città Dischi in vinile e aperitivo in piazza: Tu@Saronno chiude la campagna venerdì

Dischi in vinile e aperitivo in piazza: Tu@Saronno chiude la campagna venerdì

38
1

SARONNO – Venerdì 29 maggio alle 18.30, al Pigreco caffè di piazza Libertà, la lista civica Tu@Saronno terminerà la campagna elettorale con un aperitivo musicale. A mettere i “dischi”, dato che saranno rigorosamente vecchi vinili, sarà Massimiliano D’Urso, ex-consigliere comunale di Tu@Saronno e candidato anche per questa tornata elettorale.

presentazione tu@saronno casali (6)

“Abbiamo deciso di chiudere con un ’bout di musica come al solito” spiega Alessandro Galli, responsabile della comunicazione di T@S, “e di farlo in piazza perché attività di questo tipo rappresentano l’idea che abbiamo di città e che ci impegneremo a sostenere con ogni mezzo se ce ne sarà data la possibilità. È importante che le persone s’incontrino, dialoghini, condividano spazi e idee. In questo caso sarà possibile farlo con il nostro candidato Franco Casali e con gli altri del gruppo, ma è un principio che vale sempre”.

Una campagna lunga diversi mesi che ha visto Tu@Saronno annunciare tra i primissimi la propria candidatura.”Decidere di andare da soli ci ha permesso di parlare con forza dei nostri temi”, continua Ale Galli,”che sono partecipazione, mobilità sostenibile, risparmio energetico. Siamo convinti di esserci riusciti e speriamo di aver fatto breccia nel cuore dei saronnesi. Adesso non resta che aspettare l’esito del voto. Siamo fiduciosi ma tranquilli, qualsiasi cosa succeda”.

28052015

1 commento

  1. giustissimo: vecchi dischi, solita musica, solite facce che non hanno fatto nulla quando erano in maggioranza, esclusi i danni alla città, e adesso di presentano per andare da soli (e poi apparentarsi col PD al ballottaggio).
    Stessa musica, stessa zuppa.Altri disastri. Nulla sulla sicurezza, nulla sull’economia, solo luoghi comuni: partecipazione, moblità “sostenibile” (ma chi vuole quella insostenibile?) risparmio energetico. Cose ormai trite e ririte e muffose dette da tutti e intanto il Telos imperversa, gli irregolari spacciano indisturbati davanti a tutti in stazione e si ha paura a andare per strada alla sera, i negozi chiudono, la disoccupazione avanza e il degrado cittadino non si ferma certo con quattro belle parole. Cinque anni di amministrazione con queste persone che si ripresentano cercando di riciclarsi, senza il buon gusto di mettersi da parte. Che tristezza.

Comments are closed.