RiccardoGalettiSARONNO – E’ nata da qualche tempo l’associazione “Pendolari Trenord in azione” che, tramite l’acquisto di titoli azionari di Fnm, la holding che detiene il 50 per cento di Trenord, ha intenzione di portare i pendolari lombardi a sedere nel consiglio d’amministrazione della società di trasporti lombarda.

“Trenord trasporta circa 700 mila pendolari ogni giorno” dichiara Riccardo Galetti di Saronno Bene Comune,”ci sembra utile al buon funzionamento dell’azienda ed alla soddisfazione degli utenti che una rappresentanza di questi possa sedere là dove vengono disegnate le strategie di Trenord”.

Forme simili di azionariato diffuso e attivo, per altro, non sono un fenomeno sconosciuto nel mondo anglosassone. Vista la generale percezione di un continuo peggioramento del servizio offerto da Trenord, quella dell’azionariato popolare mi sembra una soluzione pragmatica ben più utile delle sterili lamentele.

Anche a Saronno saranno quindi organizzati nei prossimi mesi degli incontri con gli attivisti ed i responsabili di “Pendolari Trenord in azione”, in modo da poter coinvolgere i numerosi pendolari saronnesi in questo progetto di partecipazione.

29052015