SARONNO Una bella giornata di sole è la cornice della seconda visita dell’europarlamentare e segretario federale della Lega Nord. Salvini aveva tenuto un breve comizio in piazza Volontari del sangue in un bagno di folla tanto che per arrivare alla panchina ci era voluto più tempo, a causa dei tanti militanti che gli chiedevano foto, selfie ed autografi, che per fare il comizio elettorale.

Parlando al megafono accanto al candidato sindaco Alessandro Fagioli, Salvini aveva detto che se la Lega avesse fatto un buon risultato sui sarebbe tornato a Saronno “anche dieci volte” per “far cambiare alla città”. Promessa mantenuta visto che come ha annunciato ieri sera alla propria pagina Facebook oggi alle 10,30 è arrivato nella città degli amaretti dove si è concesso un giro tra gli stand del mercato cittadino.

IlSaronno sarà presente e vi raccconterà la visita in diretta.

31 Commenti

  1. Una considerazione: ma per un candidato che vuole fare un lavoro “serio” come sindaco di una città, non è un po’ imbarazzante stare vicino a un personaggio così ambiguo come Salvini? Di concreto da quest’uomo non si sente niente, solo “ruspe” “campi rom”, per accattivarsi la simpatia dei più sempliciotti.

    Salvini è semplicemente l’evoluzione di Bossi, stesso populismo, stessi slogan, stesso folklore. Ma i leghisti cosa pensano? Che veramente prenderà la ruspa e caccerà i rom? rispondetemi sinceramente, non riprendete gli slogan dei vostri idoli….

    • il problema è che i saronnesi hanno bisogno di credere in qualcosa e qualcuno, disillusi e buggeriati da cinque anni di immobilismo e incapacità del PD saronnese di far fronte ai bisogni prioritari della città.
      Se il PD avesse governato bene in questi anni difficili oggi parleremmo di un fiume di voti per Licata… ma così non è stato, la bocciatura dei saronnesi sembra palese e l’alternativa qual è?

  2. DICHIARAZIONI DI SALVINI

    «Si votasse adesso la Lega si presenterebbe da sola».

    Tutta colpa del patto del Nazareno, dei provvedimenti votati insieme da Forza Italia e dal Pd. E della visione d’Europa che accomuna berlusconiani e dem ma da cui la Lega si discosta del tutto, a partire dal sentimento anti-euro.

    Ha spiegato Salvini – vado da solo perché su temi importanti come l’Europa Forza Italia è con Renzi. A Bruxelles Renzi e Berlusconi sono alleati».no a ieri, perché non dovrebbe esserlo a livello nazionale?».

  3. la foto con il pescivendolo la dice tutta. i soliti boccaloni abboccano. ma questo signore visto che è pagato per stare al parlamento europeo per difendere gli interessi dell’italia quando ci va? eppure prende 17000 euro al mese

    • al parlamento europeo a difendere… ma se è sempre vuoto?!?
      almeno lui quando non ci va sai dov’è, gli europarlamentari di sinistra non sanno neanche la strada per arrivarci… e dove sono ora ? a fare cosa ? scommetto che non sapete neanche i loro nomi.
      Lascia stare che è meglio.

  4. controlliamo bene i negozi e le bancarello dove si è fermato così non ci faremo più servire da loro

    • Complimenti, lei sicuramente è uno di sinistra benpensante che accetta le idee degli altri. Senti da che pulpito vien la predica.

    • ma ammettilo che te lo sei fatto anche te il selfie prima di correre a casa a fare il bastian contrario con la tastiera… bla, bla, bla.

    • piace, cosa volete farci, tanti rosicano ma piace, sarà un fatto di appeal.
      un appeal sicuramente differente da quello della Bindi, Fassino, Porro e tutti gli uomini “grigi” pitturati di “rosso”.
      Dove sta scritto poi che il populismo sia il peggiore dei mali?
      Il nostro capo del Governo (eletto da nessuno) non è forse populista nei suoi slogan..
      ARIA FRESCA finalmente, in una bella giornata di sole !!!

  5. Grande Fagioli!! Salvini è un grande aiuto per te, altro che quel valium di Guerini o l’inutile Serracchiani. La Lega è l’unico partito che pensa davvero ai bisogni dei cittadini onesti.Licata sarà una brava persona, altri 5 anni stile Porro la città non può sopportarli

  6. Le ultime regionali dicono che la Lega di Salvini, nonostante il boom elettorale, si è fermata in Toscana. E’ la sua linea di confine, più a sud non c’è traccia del carroccio. Come se non riuscisse a cancellare il suo “peccato originale”. Proprio per questo anche lei ha bisogno di un centrodestra unito e forte.

    • ancora con sta storia … son passati trent’anni e non attacca più ormai.
      L’hanno capito anche i meridionali che la Lega non è loro nemica e la distinzione tra Nord e Sud la fate voi continuando in questo inutile e infantile attacco.
      e basta…..

      • Negli anni ottanta la lega ha fatto la sua fortuna con gli slogan anti meridionali. Non è un inutile e infantile attacco, la lega ha bisogno di un nemico comune per cementare la sua presa sulla gente.

        Prima erano i meridionali, ora è arrivato qualcuno che, secondo le loro logiche, è ancora peggio.

        Abbiamo la memoria corta, signor bb, eh?

  7. Grande Matteo Salvini. L’unico centro destra è guidato dalla Lega. Berlusconi e Librandi fanno accordi con Renzi e la Fornero.

  8. Come primo provvedimento del nuovo sindaco proporrei un contributo per la sostituzione delle tastiere dei saronnesi con tastiere standard. Quelle con le parole precompilate (xenofobo, razzista, integrazione, europarlamento, etc) non consentono un’espressione propria dei più basilari concetti.

  9. Fagioli vai da solo: gli elettori di SAC – FI vengono dalla nostra parte senza accordi. Saronno monocolore LEGA! Tutti gli altri a casa. Finalmente si respira aria nuova: via Gilli De Marco Volontè e Strano.

  10. Non sono un suo estimatore ma tutto questo livore-sinistro me lo sta quasi rendendo simpatico…i quattro ragazzini che giocano a fare gli anarchici (?) anche oggi hanno dato una grande prova di democrazia: che ipocriti!!

Comments are closed.