demarco agostino forza italiaSARONNO – “Sono qui al termine di un confronto interno decisamente sofferto ed impegnativo per chiarire la posizione di Forza Italia in vista del ballottaggio. La nostra indicazione di voto è forte e netta: sostegno ad Alessandro Fagioli che ha saputo leggere le esigenze dei saronnesi e presentare loro un progetto di città chiaro e condiviso”.

Così in una conferenza stampa pomeridiana nel suo studio di via Ramazzotti Agostino De Marco, il più votato di Forza Italia, ha chiarito la posizione del partito in vista del ballottaggio di domenica.

ADDIO UNIONE ITALIANA
“Oggi Forza Italia prende le distanze da Unione italiana. Quella creata per il primo turno è stata una coalizione che non ci ha portato fortuna. Forza Italia è passata da 37% del 2004 a 7% del 2015. E’ un risultato che ci penalizza. Facendo un’analisi del voto non si può che convenire che solo unito il centrodestra può vincere e che la scelta di unirci con Unione Italiana, che sostiene il governo Renzi, probabilmente ha generato confusione negli elettori. Noi ci siamo riuniti intorno alla figura di Pierluigi Gilli, persona onesta e molto competente ma è evidente che i saronnesi hanno voglia di facce nuove”.

FIDUCIA IN ALESSANDRO FAGIOLI
“Al di là del forte affermazione della Lega credo che il risultato del primo turno sia frutto della scelta del candidato sindaco. In Alessandro Fagioli i saronnesi hanno visto una persona nuova, capace di ascoltare che si può incontrare per strada e al mercato. E’ a questo tipo di sindaco che i saronnesi hanno detto di volersi affidare per rilanciare la città. Ed è una posizione che noi condividiamo”.

APPOGGIO INCONDIZIONATO
“Ieri sera con una riunione, sofferta e durata oltre 3 ore. abbiamo deciso questa linea. Un appoggio incondizionato a Fagioli che sia l’inizio per una rinascita di un centrodestra. Lo ribadiamo con forza: non andremo a sinistra”

SCELTA TARDIVA MA FORTE
“La decisione è arrivata solo oggi perchè c’è stato un forte confronto interno. Abbiamo ricostruito un gruppo ed è da qui che abbiamo intenzione di ripartire. La città ha detto chiaramente cosa vuole per il futuro e noi siamo pronti a dare il nostro contributo ad un nuovo centrodestra”.

SQUADRA
“Sono certo che Fagioli costruirà una squadra di persone competenti. Noi siamo pronti a metterci a disposizione. Non ci sono posizioni già decise ma da parte di Forza Italia un atto di fiducia verso Fagioli. Siamo sicuri che sarà in grado di creare e di guidare una squadra di persone per rilanciare Saronno”

STOP ALLE INCOMPRENSIONI
“Nella campagna elettorale ci sono state alcune incomprensione e artriti con la Lega e sicuramente Alessandro Fagioli ha dovuto fare fronte a qualche attacco di troppo. Ora però abbiamo chiariato tutto. Del resto il nostro alleato naturale è la Lega Nord non centrosinistra. I nostri militanti e chi ha votato per noi ci ha già chiesto indicazioni e noi stiamo già dicendo Fagioli. Con lui Saronno può cambiare e il centrodestra può ripartire verso un nuove percorso unitario”.

10062015

40 Commenti

  1. E dopo essersene dette di ogni colore a vicenda, ecco che anche Forza Italia cala le braghe.
    Certo che se per sostenere fagioli ci sono voluti 10 giorni e una riunione sofferta di tre ore, mi immagino quanto convinto possa essere questo sostegno. Oh povera Saronno

  2. Potevate pensarci prima. Librandi da due mesi attacca la lega ed è ovvio, lavora per il centrosinistra ! Grande occasione perduta. Squadra che perde si cambia…..o no Comi ?

  3. Davvero vivi complimenti per la coerenza. Forza Italia Saronno si dimostra quella che è stata negli ultimi sei anni: una accozzaglia di gente perdente. E senza neppure un minimo di stile. Speriamo che Fagioli non gli dia neppure una commissione.

    • Sì Gordon, certo, stanne sicuro. La Lega non distribuirà poltrone e favori a nessuno. No, no, Volontè e De Marco sono dei benefattori, appoggiano la Lega per il bene dell’umanità.

  4. L’ennesimo costruttore saronnese che appoggia Fagioli! Questo è il cambiamento della Lega!
    Comunque mi chiedo perchè a dare la notizia sia stato De Marco nel suo studio privato (!?) e non il commissario in pectore Paticella presso la sede di F.I. o altro luogo pubblico….

    • Sei ben informato su De Marco.
      Io non sono mai stato nel suo studio e non lo posso dunque distinguere dalla sede di Forza Italia, che non frequento parimenti.

    • Non capisco questi commenti.
      Volete che rivinca la sinistra? Allora niente accordi.
      Volete che la Lega provi a vincere per cambiare la città? Non ha i numeri, servono accordi.
      Complimenti a Fagioli e alla sua coalizione per non aver accettato apparentamenti ufficiali che avrebbero minato la governabilità.

    • Provare a chiedere direttamente a Paticella. Potrebbe benissimo dirti come stanno le cose . O fanno cosi’ oppure vince Licata basta prendere i voti del primo turno, sommarli tagliando i due terzi delle liste che dichiarano l’appoggio a fagioli considerandoli persi e stravincono ugualmente. Uno di destra ( come di sinistra) non vota l’altra sponda, al massimo non vota

    • forse perchè il suo vero capo Librandi non glielo ha permesso

  5. Librandi nn conta nulla a Roma e conta ancora meno a Saronno.
    Lara Comi si dovrebbe dimettere.

  6. Poveri malcapitati… Solo ora vi accorgete che Librandi stà a sinistra.. Per ripartire servono le dimissioni del commissario cittadino che ha perso in Saronno credibilità personale e politica. Poi dovete chiedere scusa a tutta la città per aver creato anche questa volta speranze di vittoria nel pd,…..vero Comi, Azzi e Caianiello .. Per voi è giunto il giusto pensionamento.. Quindi andate a lavorare.. Qualcuno di saggio aveva detto la verità è la linea da seguire, peccato che ve lo siete fatto scappare..

  7. al Bossi quanto costano gli zerbini?? e finalmente una giunta Volontè/De Marco. Le famose mani sulla città….

  8. riunione sofferta. ma smettetela di sparare bugie. era già deciso da tempo, siete inqualificabili. il vostro distacco da ui è solo un onore per gilli

  9. Sì, i soliti costruttori, che per farsi sbloccare qualche lotto nuovo passano da una parte all’altra. Fagioli comunica un distacco da questi “cercapoltrona” o sicuramente io e tanti saronnesi non ti voteremo più, anzi, sosterremo Licata, che almeno ha detto che inserirà una nuova squadra.

  10. Conviene che stiate anche un po’ defilati : pasticci ne avete fatti abbastanza e ci sono volute tre elezioni e danni a Saronno per capirla. In ginocchio sui ceci e ponetevi in modo meno presuntuoso. Avete tanto da imparare .

  11. Ci sono CONCRETE possibilità di vittoria per Fagioli.

    P.S.
    Concrete in inglese vuol dire cemento!

  12. Sac é riuscita a farsi firmare un accordo da Fagioli PER PRENDERSI DUE ASSESSORI: Forza Italia un pugno sul naso.
    Grande stratega De Marco, non perché sia un costruttore (al pari di Enzo Volonté), ma perché é stato capace di ottenere il nulla, solo il disprezzo dellaLega ed affossare DEFINITIVAMENTE forza Italia.

  13. E vvvvvai… Un pool di palazzinari in corsa per l’ultima diligenza..
    E voi votereste Lega ? Ma come si fa a raccattare di tutto per vincere ? Mah ragazzi pensiamoci bene… Ricordiamoci della padella e della brace …

  14. Pensarci prima o dopo non conta, importa cambiare registro.
    Creare opportunità ai giovani, aiutare le persone anziane, bonificare le arie dismesse vedi via Varese, via Padre Luigi Sampietroed altre zone ci sono dei mostri in cemento, marciapiedi che non esistono per cui sicurezza stradale zero vedi centro sportivo Matteotti, illuminazionie scarse (inizio anni 80), una volta c’erano vigile di quartiere oggi non più. Ogni volta che si parla di queste cose andiamo sempre sul discorso non ci sono i soldi ok, e allora come mai le Associazioni Il Gabbiano e Anima e Core hanno fatto e fanno tanto per il quartiere Matteotti senza scopo di lucro mentre negli ultimi anni da parte dell’ istituzione è sempre la stessa musica soldi, ci vuole anche la volontà poi non conta cambiare personaggi ma conta l’onesta’, la serietà, la professionalità, qualità che il Sig. De Marco ne ha da vendere indipendentemente dal colore politico.
    Infine è non per ultimo se in un’amministrazione comunale non vi è armonia, non ci sarà mai un gruppo compatto dall’impiegato al Sindaco ci sarà sempre ostruzionismo e non si va’ da nessuna parte.

    • Esatto. Invece di fare gli schizzinosi allearsi prima, invece di imporre un vecchio decotto nome e con un programma condiviso sarebbe stato meglio. Ma FI pensa ancora di dettare legge. Finito B. ed il suo partito personale e non la vogliono ancora capire vivendo di ricordi ed allori.

  15. Forza Italia sa che se non si fosse candidato il prof
    Gilli anziché il 7% avrebbe preso il 4% ???

    • Gilli chi? Quello che ha distrutto il centrodestra in cambio della poltrona di presidente del consiglio? È anche quello che nel 2010 fece vincere Porro senza ottenere nulla in cambio. Qualcosa l’ha imparato.

  16. ING.R De Marco, persona conosciuta quando venni a comprare casa a Saronno…
    Persona onesta, molto umana e che merita tanto rispetto. Prima di giudicare le persone dovreste conoscerle. Io mi fido di De Marco e se ha preso tante preferenze sarà perché tanti cittadini conoscono la sua onestà e il suo impegno. Forza De Marco!

  17. Mike Buongiorno diceva “sempre più in alto”, qui andiamo sempre più in basso.
    Il mio cane ha più dignità di tantissimi di questi politicanti che, pur di conquistare la poltrona di primo cittadino si inciuciano e promettono mari e monti.
    CHE SCHIFO

  18. Un plauso a Forza Italia Saronno che tardivamente fa un bagno di umiltà da cui i vertici nazionali del movimento dovrebbero prendere esempio. Dall’esempio Saronnese si può ripartire per Rinnovare l’Italia.
    Francesco Maurizio Mulino

    • Ma quale bagno di umilta” .. E’ una semplice farsa per accaparrarsi una poltrona possibilmente che abbia attinenza alle costruzioni e affini.
      Abbiamo ancora aree dismesse …Pensiamoci..e non spariamo certe banalita’.

      • I commenti relativi al cemento sono solo frottole che la sinistra sta mettendo in giro per tentare di evitare di perdere. Ma come si fa a parlare di cementificazione quando il PGT è stato approvato dal PD e SAC ha già dichiarato di non voler aumentare le volumetrie? A proposito di PGT sembrerebbe che la giunta Porro abbia adottato un Piano di recupero firmato dall’Arch. Ferrante (ex assessore PD) relativo al recupero di uno stabile in via San Cristoforo, fregandosene del vincolo di facciata previsto dal PGT. Notizia forse non conosciuta dai sinostrossi che scrivono fandonie sulle costruzioni. A questo punto chi fa speculazione fregandosene del PGT è la sinistra di Porro e Ferrante. Aprite gli occhi gente!!!

  19. É mercoledì. Giorno storico per Saronno. Il dì del mercato, dello scambio delle bestie nella vecchia piazza boari.
    I politici scompaiono : via l’onorevole Comi, via il segretario Paticella, via il candidato sindaco Gilli.
    La lega dura e pura del primo voto muore: questa è la prima cosa che non puoi cancellare, una volta che l’hai davvero scoperta.
    Gli insulti ora non feriscono ma guariscono, le case ricominciano, i costruttori tornano.
    De Marco, Volonté e il giá presente Solzi in qualitá di portavoce.
    La lega dura e pura del primo voto è una cosa bella da tenere in testa, ma non la puoi avere sempre, la speranza fa il gioco delle volumetrie che si gonfiano come le tette delle ballerine e che fa alzare di un piano ogni palazzo, e nella via il sole, sparisce, riappare un attimo, poi di nuovo è ombra e oscuro.
    Dove é il militante ignoto della lega dura e pura?
    Dove é la lega che per i dieci anni di Gilli é stata all’opposizione delle giunte forziste tenendosi lontana dalla lobby dei costruttori?
    Fagioli candidato Sindaco guarderá il sole? I voti presi in prima battuta non avevano il sapore di mattoni e di palazzi della solidarietà.
    Casa Marta non fa più paura per gli immigrati? E per le cooperative che la gestiranno?
    Saronno come diventerá? Roma ora é mafia capitale.
    Il candidato Sindaco conterá i voti? Sicuri quelli della prima ora. Ma con il comune comandato dai soliti costruttori degli ultimi vent’anni?
    Certezza che prenderanno poltrone sac e forza Italia. Ma i voti sono segreti e non c’é certezza di quanti ne porteranno, sono solo apparentati.
    Nessun simbolo ma tanto potere in consiglio comunale.
    E se i costruttori porteranno alla sconfitta Fagioli? La minoranza avrá il presidente del consiglio e Gilli la sua poltrona più in alto delle altre.
    É mercoledì, con la sera finisce il mercato di Saronno. Buon voto dal sapore vecchio!

  20. Ma dove li trovati ” lotti nuovi da costruire”? Saronno ha già un PGT fatto alla giunta Porro e non si tratta di mettere le mani sulla città ma di capire se un asfalto è una truffa o fatto con materiali giusti, se un bando di gara è fasullo o regolare, se una Giunta delibera per il bene della città o litiga per affari interni… Smettiamola di vedere draghi dietro le persone, le stesse comunque che hanno dato lavoro a centinaia di persone, che hanno saputo fare solidarietà visibile e oggettivamente valida anche al punto di vista di impiego di persone non abili. Smettiamola con la facile demagogia e vediamo la differenza tra chi saprà governare e chi anche a livello nazionale, sta marcendo e implodendo.

  21. Si…proprio super onesti!! Ma non diciamo stupidate, questi vogliono fare solo i loro interessi per costruire! Dei cittadini non gli importa nulla, se non vendergli le case a prezzi fuori dal normale.

  22. Perchè non si sono ancora viste le dimissioni di Paticella? Sta aspettando di sapere in quale partito il sig Librandi lo vuole mettere per rovinare qualcosa di diverso?

  23. Ora Librandi chiede i danni morali e pecuniari a Forza Italia. Tutela legale ? Gilli ovvio.

  24. Ma che dite!
    C’è il magnifico e venerabile PGT firmato PD – Porro+Campilongo che è un simulacro di inedificabilità.
    Cosa volete che succeda? Non si può edificare un box!!!

  25. ma quante panzane su sta storia dei costruttori! Immagino che vivete tutti in capanne di paglia… Il programma di Fagioli è chiaro: stop al consumo del poco verde rimasto e la maggioranza in consiglio comunale sarà della coalizione del primo turno in caso di vittoria, quindi i famosi costruttori non saranno determinanti. Immagino che serviranno al massimo per riqualificare e di questo Saronno ha un gran bisogno. Pensate allo schifo che ci lascia la sinistra piuttosto, che qui se va avanti tutto questo far west andrete a implorare le muraglie difensive di cemento

Comments are closed.