carabinieri caronno pertusella stazioneSARONNO – “Quello che sta accadendo sulle linee di Trenord era ampiamente prevedibile, ma la politica chiede l’intervento delle forze dell’ordine solo ora quando la situazione è diventata emergenziale e fuori controllo, la domanda è ma come è possibile chiedere la presenza della forze dell’ordine sui treni quando i tagli ne hanno ridotto gli organici? Vorremmo toglierli da una parte per metterli sui convogli? In campagna elettorale nessuno ha mai parlato di ordine e sicurezza pubblica e oggi politici senza visione cercano di tappare i buchi per quello che non hanno fatto, mentre gli uomini delle forze dell’ordine sempre più frequentemente cercano di tamponare situazioni”.

Lo dichiara la consigliera regionale Fuxia People, Maria Teresa Baldini, dopo la proposta proveniente dalla giunta di far salire sui treni esponenti delle forze dell’ordine pronti a sparare.

Le forze dell’ordine sono sempre più emarginate dalle politiche nazionali, responsabili dei tagli al settore, e da quelle locali che sempre meno cercano la loro collaborazione quando si fanno iniziative per la legalità. Con questo tipo di politica polizia e carabinieri non possono essere in grado di fare ciò che viene loro richiesto.

Quello che sta accadendo nella stazione centrale di Milano è la punta dell’iceberg di un problema che riguarda tutti i trasporti: i clandestini arrivano in Italia anche sui camion o sugli aerei. Quello che vediamo in stazione è l’esempio di come la politica buonista e paternalista italiana lasciando nel caos l’ingresso alla città di Expo.

La consigliera Fuxia People martedì in consiglio regionale affronterà il tema della sicurezza nella sessione dedicata alla lotta contro la criminalità.

13062015

1 commento

Comments are closed.